<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

La startup che ha riforestato la Patagonia: la storia di Piantando

La startup che ha riforestato la Patagonia la storia di Piantando

Un progetto ad alto impatto ambientale, con un obiettivo ambizioso: dare alle persone la possibilità di fare la loro parte. Così è stato riforestato un ettaro in Patagonia.

Sono sempre di più le iniziative che si prefiggono di aiutare il Pianeta e favorire uno sviluppo sostenibile. Tra queste, molte imprese hanno dato (e stanno dando) il loro contributo verso una svolta più green: è il caso di Piantando, società benefit nata nel 2018 per “rendere questo pianeta un posto migliore, giorno dopo giorno”. Piantando nasce durante un viaggio di lavoro dove uno dei fondatori, Andrea Evangelista, entra in contatto con un’associazione non profit di cittadini che recuperano aree degradate per creare nuovi boschi. Una volta rientrato in Italia, Andrea ha condiviso la sua idea con Chiara Riente e, insieme, iniziano ad aiutare quell’associazione, trovando i fondi per la piantumazione degli alberi vendendo piante grasse. Ma le aree di intervento di Piantando non sono più relative solo alla riforestazione. “Ora non ci occupiamo più solo di riforestazione e abbiamo ampliato le aree di intervento. La nostra è una società benefit che avvia e sostiene in modo diretto progetti ad alto impatto sociale e ambientale, in Italia e nel mondo; ogni nostro prodotto è collegato in modo univoco e certificato alle iniziative che portiamo avanti”, ha dichiarato Chiara Riente in un’intervista su Forbes.

Vuoi sapere quali sono i 6 obiettivi UE per il 2020 sulla biodiversità? Scarica  gratuitamente il nostro ebook!


Il progetto Patagonia

Una delle caratteristiche di Piantando, come si legge sul sito web, è la concretezza. Piantando non dona fondi in beneficenza, ma avvia direttamente progetti reali o si impegna ad amplificare l’impatto di progetti già esistenti. Su questa scia, la startup ha riforestato un intero ettaro in Patagonia nel 2019 con alberi nativi, sostenendo l’iniziativa di Fundacion Reforestemos, attiva sul territorio. Il significato di questo progetto va ben oltre l’idea di riforestazione: “piantumare un albero nativo significa restituire dignità non solo a un’area geografica, ma a tutto l’ecosistema che negli anni si ricrea, diventando casa di animali, insetti e specie arboree simbiotiche che ritrovano la propria casa nei propri posti di origine”.


Gli altri progetti

La startup è attiva anche su altri fronti. Piantando ha guidato cinque spedizioni mediche in Perù, sull’isola di Amantani: la società contribuisce direttamente all’invio di spedizioni mediche programmate per garantire visite gratuite ai cittadini dell’isola che ne hanno bisogno. Inoltre, la startup ha avviato la piantumazione di 2mila alberi in Abruzzo, realizzando una riserva naturale e riqualificando un’area a rischio incendi, ruscellamento e siccità. Un altro progetto interessante è a sostegno delle comunità del Malawi, con la costruzione di un pozzo d’acqua potabile in collaborazione con il Pozzo dei Desideri.

Scarica l'ebook "Comunicare un brand green: 3 iniziative di marketing per gli  animali a rischio di estinzione" 

Tags: Biodiversità