<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Report Hera "Sulle tracce dei rifiuti": più recupero nel 2013

Report-Hera-Sulle-tracce-dei-rifiuti-più-recupero-nel-2013

Aumento del recupero dei rifiuti raccolti e vantaggi della raccolta differenziata: ecco quanto si legge nel report "Sulle tracce dei rifiuti", presentato da Hera in occasione di Ecomondo 2014.

Il Gruppo Hera, la multiutility leader nei servizi ambientali, idrici ed energetici con sede a Bologna, in occasione della 18°edizione di Ecomondo, la Fiera internazionale del Recupero di Materie ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile tenutasi a Rimini dal 5 all'8 novembre, ha presentato la 5°edizione del report "Sulle tracce dei rifiuti".

"Sulle tracce dei rifiuti" informa, attraverso dati e mappe, sullo stato attuale italiano della filiera del recupero dei rifiuti. Il report, infatti, ha l'obiettivo di far conoscere ai cittadini cosa accade lungo il processo che va dal recupero dei rifiuti al riciclo di alcuni materiali.

Secondo il Gruppo Hera, lo scorso anno, nel Nord-Est Italia e in Emilia Romagna, è stato recuperato il 93,8% di raccolta differenziata, percentuale lievemente superiore rispetto al 2012 (93,5%), con uno scarto dei rifiuti da parte degli impianti di recupero pari al 6,2%.

Il report, inoltre, presenta 8 mappe, una per ogni materiale raccolto con la differenziata, in cui è possibile localizzare tutti gli impianti di recupero, che in totale son circa 141, di cui ben 47 localizzati sul territorio emiliano.

Cosa pensano gli italiani della sostenibilità? Scoprilo con l'ultimo  Osservatorio sulla sostenibilità!

Leggendo il documento si apprende poi che verde, organico, carta, plastica, vetro, legno, metallo e ferro sono i materiali maggiormente riciclati nel 2013. Tra questi, quello che viene recuperato totalmente è il ferro, seguito rispettivamente da: legno (97,3%), verde (96,6%), vetro (94,1%), metalli come gli imballaggi in alluminio, acciaio e banda stagnata (94%), carta (93,8%), organico (91,5%) e plastica (87%).

Ma quanto riciclano gli italiani? Tra le regioni italiane che praticano maggiormente la raccolta differenziata vi è l'Emilia Romagna, con una percentuale pari al 46,2%. Hera, nel paper "Sulle tracce dei rifiuti", sottolinea come da gennaio a settembre 2014, i rifiuti riciclati nelle province della regione servite dal gruppo siano pari al 54%, mentre la media nazionale si aggira intorno al 43,3%.

Riciclare poi, fa bene anche al portafoglio: è stato verificato, infatti, che con una corretta pratica della raccolta differenziata una famiglia può risparmiare fino a 24 euro all'anno, cifra pari al 10% della bolletta, come è accaduto nel 2013 nei territori serviti da Hera.

Infine, la filiera del riciclo è un aspetto importante della green economy, su cui il Gruppo Hera ha investito oltre 2 miliardi di euro negli ultimi 12 anni, con un indotto di 800 milioni di euro all'anno, come ha dichiarato Stefano Venier, Amministratore Delegato del Gruppo Hera.

Tutti i dati riportati nel documento "Sulle tracce dei rifiuti" sono stati controllati dall'ente di certificazione indipendente DNV-GL e sono consultabili sul sito www.gruppohera.it/sulletraccedeirifiuti.

Scarica l'eBook: 4 premi per la sostenibilità ambientale

Tags: Studi e ricerche