<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Con Aurora Fellows e One Ocean Foundation 500 giovani coinvolti nella tutela dei mari

Con Aurora Fellows e One Ocean Foundation 500 giovani coinvolti nella tutela dei mari

Dalla partnership tra Aurora Fellows e One Ocean Foundation è nato un progetto per coinvolgere 500 giovani dai 15 ai 20 anni nella battaglia per la salvaguardia di mari e oceani.

I rifiuti plastici sono una vera emergenza per la salute dei mari: si stima che negli oceani vengano riversati ogni anno da 4,8 a 12,7 milioni di tonnellate di scarto.

Nelle acque e negli oceani ci sono anche le microplastiche, piccole particelle generate dall'abrasione degli pneumatici, dal lavaggio di tessuti sintetici o dalla disintegrazione di rifiuti plastici. Le microplastiche vengono assorbite dagli animali e, insieme alle oltre 80 tonnellate di rifiuti depositati nei fondali, rischiano di alterare il già delicato ecosistema marino.

Negli ultimi anni la consapevolezza rispetto a questi temi è aumentata, così come le azioni messe in campo per la tutela della salute dei mari. A tal proposito, una delle ultime iniziative è nata dalla partnership tra Aurora Fellows e One Ocean Foundation, sulla scia dell’apertura del “Decennio delle Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile”.

Vuoi sapere quali sono i 6 obiettivi UE per il 2020 sulla biodiversità? Scarica  gratuitamente il nostro ebook!


500 giovani per salvaguardare gli oceani

Il “Decennio delle Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile” è un’iniziativa lanciata dalle Nazioni Unite, con l’obiettivo di mobilitare l’intera comunità nella salvaguardia dei mari e degli oceani.

Così One Ocean Foundation e Aurora Fellows hanno aderito e deciso di unire le forze, dando vita ad un interessante progetto di sensibilizzazione. A partire da luglio, fino a settembre 2021, Aurora Fellows coinvolgerà 500 ragazzi sardi in un’attività di educazione e formazione sui temi dell’inquinamento marino, dell’innovazione e delle tecnologie blu. One Ocean Foundation metterà a disposizione dei giovani 500 borse di studio per partecipare all’Aurora Experience, un percorso formativo, accessibile da remoto e composto di tre fasi - la consapevolezza, il coraggio e il gioco di squadra - che permette a chi lo supera di diventare un Fellow di Aurora.

One Ocean Foundation promuoverà anche iniziative di sensibilizzazione e dell’orientamento dei partecipanti durante l’Aurora Experience, incoraggiando il dialogo con stakeholder internazionali. “One Ocean Foundation ha trovato in Aurora il partner ideale per generare un impatto concreto, raggiungendo i giovani in modo innovativo. Siamo davvero felici di promuovere questo progetto e auspichiamo di poterlo ampliare ulteriormente.” - ha dichiarato Giulio Magni, Operations Manager di One Ocean Foundation - “Se ciascuno dei 500 ragazzi coinvolti nel progetto trasferisse anche solo a 10 amici il messaggio di quanto sia importante tutelare l’oceano, e se questi amici facessero altrettanto, in breve tempo avremmo davvero una Generazione Oceano. La Generazione Z è già molto più attenta delle precedenti alla salvaguardia dell’ambiente, ora sta a noi aiutarla a diventare sempre più blu”.

L’entusiasmo trapela anche dalle parole di Jacopo Mele, fondatore di Aurora Fellows, network che promuove la valorizzazione del talento: “Questa partnership per noi ha l’obiettivo di contribuire attivamente alla tutela di mari e oceani, favorendo nelle nuove generazioni una riflessione costruttiva su queste tematiche, che poi porti i giovani a uscire dalla loro comfort zone e intraprendere azioni concrete in questa direzione”.

Scarica l'ebook "Comunicare un brand green: 3 iniziative di marketing per gli  animali a rischio di estinzione" 

Tags: Biodiversità