<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

#SustainableTalks: Valentina Minetti di MM Spa

sustainabletalk_template

Nei #SustainableTalks di oggi discuteremo di acqua, economia circolare e mobilità pubblica; a parlarcene è Valentina Minetti, Responsabile Corporate Social Responsibility (Direzione Comunicazione e Relazioni Istituzionali) di MM.

Da mesi Covid-19 domina le nostre giornate in termini di destabilizzazione e necessità di riprogrammazione oltre alla difficoltà nel prevedere quando si tornerà alla normalità e come. In momenti come questo dove la maggior parte dei messaggi combinano drammaticità e speranza al tempo stesso, come editori e redattori il nostro obiettivo è “buttare il cuore al di la dell’ostacolo” consapevoli che il futuro sarà caratterizzato da una sempre maggiore attenzione alla sostenibilità nella sua accezione più ampia. Per questo motivo abbiamo integrato nel nostro piano editoriale delle interviste, #SustainableTalks - condotte ad esperti di settore e referenti aziendali - con l'obiettivo di scoprire e comprendere quali siano le esigenze attuali in tema di sostenibilità, come vengano soddisfatte e come vengano rendicontate, certi che un’esperienza condivisa possa favorire una ripartenza efficace ed efficiente.

Maria Grazia Persico

Da dove nasce la necessità per l’azienda in cui lavora di intraprendere un percorso di sostenibilità economica, ambientale e sociale?
Da sempre MM è consapevole della sua dimensione «pubblica», non solo perché società partecipata al 100% dal Comune di Milano, ma soprattutto per la natura delle attività e dei servizi che gestisce. Le competenze di ingegneria storicamente applicate alla progettazione di infrastrutture e opere per la mobilità pubblica, sono oggi al centro anche della gestione del servizio idrico integrato e del patrimonio di edilizia residenziale pubblica di proprietà del Comune. Integrare sostenibilità e business è quindi sì una necessità, ma ancora più una responsabilità strettamente correlata al ruolo che da oltre 60 anni MM ricopre nello sviluppo della città di Milano. In un certo senso si può dire che “essere sostenibili” fa parte del nostro “essere azienda”, perché ogni nostra attività e ogni nostro cantiere producono effetti sulla vita e sul benessere delle persone.  

L’adozione di questo percorso che effetti ha generato in termini di comunicazione interna ed esterna?
Parlando di rendicontazione delle performance, MM pubblica il Bilancio di Sostenibilità e la Dichiarazione delle informazioni di carattere non finanziario disponibili sul sito internet aziendale. Entrambi i documenti sono sottoposti a revisione da parte di ente esterno a garanzia del processo e della solidità delle informazioni. A livello interno vengono organizzate campagne di comunicazione e di formazione dedicate ai dipendenti su specifiche iniziative, come nel caso del progetto “plastic free” che punta a ridurre l’utilizzo della plastica monouso in azienda sia spingendo sulla raccolta differenziata che attraverso l’introduzione di nuovi erogatori di acqua e la sostituzione delle bottiglie di plastica all'interno dei distributori automatici aziendali. Per la città MM promuove appuntamenti sul tema dell’acqua, dell’economia circolare e della sostenibilità presso la Centrale dell’acqua, che ospita anche attività didattiche rivolte alle scuole di ogni ordine e grado.

Come misurate oggi i vostri risultati in termini di sostenibilità? Disponete di un sistema di reportistica interno? Vi affidate a consulenti esterni?
Disponiamo di un sistema di reportistica interno, sviluppato a partire dall'analisi dei processi di raccolta e validazione dei dati, che individua ruoli e responsabilità inerenti alla rendicontazione non finanziaria. Inoltre, stiamo lavorando allo sviluppo di nuovi strumenti per la gestione dei dati attraverso piattaforme digitali. Per il coordinamento di tutte le attività in ambito CSR, compresa la gestione del dialogo con gli stakeholder, è stata istituita una funzione dedicata all'interno della Direzione Comunicazione che risponde alla Presidenza. Siamo inoltre affiancati da consulenti esterni esperti del settore che hanno contribuito a migliorare l’identificazione e la gestione delle tematiche di sostenibilità, favorendo un loro efficace sistema di monitoraggio, valutazione e rendicontazione.

Vuoi scoprire di più sulle imprese e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile?  Scarica gratuitamente l'abstract del nostro eBook!

Con stretto riferimento al settore merceologico in cui opera l’azienda, la sostenibilità viene identificato come driver di crescita o competizione?
Parlerei più di crescita, perché il percorso che abbiamo intrapreso è rivolto all'adozione di strategie in grado di supportare il nostro sviluppo nel tempo, dandoci gli strumenti per affrontare il cambiamento e rispondere ai bisogni della società in cui operiamo. Ovviamente queste scelte si traducono anche in un vantaggio competitivo: fa tutto parte dello stesso sistema interconnesso, in cui ogni parte collabora al raggiungimento degli obiettivi di crescita. 

In che misura l’aderire e l’adottare un protocollo di sostenibilità in questo periodo potrà permettere alle imprese di proiettarsi meglio verso la ripresa post Covid-19?
Durante il lockdown anche noi, come altre realtà del territorio, non ci siamo mai fermati. Non poteva essere altrimenti visti i servizi essenziali che gestiamo. Pensiamo ad esempio all'acqua: tutte le attività necessarie all'erogazione dell’acqua ai cittadini e al corretto funzionamento delle reti e degli impianti, compresi i depuratori, sono state garantite. La sfida è stata quella di riorganizzare in tempi rapidi le modalità di lavoro per assicurare continuità del servizio in piena sicurezza. Mentre proseguiva il lavoro sul campo delle squadre di pronto intervento o del servizio clienti dedicato agli inquilini delle case popolari, solo per fare alcuni esempi, abbiamo sperimentato lo smart working su larga scala con un grande sforzo organizzativo e di dotazione informatica. Bisogna cercare di trarre qualcosa anche da questa esperienza, le soluzioni messe in campo nel periodo di emergenza che hanno trasformato il nostro modo di lavorare possono continuare ad essere di aiuto e stimolo anche in questa fase di ripresa.

Scarica l'ebook gratuito: Come rendicontare la sostenibilità d'impresa!

Tags: CSR & Imprese Sostenibili