<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

#SustainableTalks: Melinda

SustainableTalks Melinda

Nei #SustainableTalks di oggi parleremo di sostenibilità e comunicazione con Andrea Fedrizzi di Melinda e di La Trentina

Da dove nasce la necessità della vostra azienda di intraprendere un percorso di sostenibilità economica, ambientale e sociale?

Il tema della sostenibilità appartiene da sempre a Melinda, che compie tutte le proprie scelte strategiche e operative, dai piccoli gesti quotidiani fino ai grandi investimenti, con l’obiettivo di garantire un business florido ai propri soci e, al tempo stesso, di essere il meno impattante possibile, ben consapevole dell’importanza di tutelare il territorio che la ospita per il bene dell’intera collettività. Quella di essere sostenibili nei confronti nell’ambiente e della comunità è una missione che fa parte del Dna degli agricoltori. Negli ultimi anni, anche alla luce della sempre maggiore rilevanza del tema nelle scelte d’acquisto dei consumatori, c’è stata un’accelerazione in questo senso. Il Consorzio, forte di fondamenta già solide, ha iniziato ad andare ancora più in profondità, mettendo un progetto in cui crediamo noi per primi, al centro delle politiche aziendali. Vuoi partecipare anche tu alla nostra rubrica #SustainableTalks? Clicca qui per  scoprire come!!

L’adozione di questo percorso che effetti ha generato in termini di comunicazione interna ed esterna?

Oggi, per un’azienda, comunicare nel modo giusto il proprio impegno sul fronte della sostenibilità è diventato strategico e cruciale. Melinda ha già mosso diversi passi importanti in questa direzione. Sul fronte della comunicazione esterna, per esempio, abbiamo deciso di incentrare il nostro ultimo spot proprio sulle azioni green che compiamo ogni giorno. Per quanto riguarda la comunicazione interna, gli agricoltori sono già stati ampiamente responsabilizzati e stanno diventando sempre più ambasciatori della nostra sostenibilità. Nel momento in cui abbiamo deciso di far conoscere ai consumatori il dietro le quinte del nostro mondo e la nostra anima sostenibile è aumentata esponenzialmente anche la responsabilità verso ciò che facciamo. Il nostro obiettivo è fare sempre meglio e spiegare ai soci come agire lungo questo percorso di miglioramento continuo.

 

Come misurate oggi i vostri risultati in termini di sostenibilità? Disponete di un sistema di reportistica interno? Vi affidate a consulenti esterni?

Abbiamo attivato un sistema di reportistica interno, che sta raccogliendo dati e informazioni significative in merito ai nostri risultati in termini di sostenibilità. Inoltre, ci avvaliamo di consulenti esterni per valutazioni più ampie.

 

Con stretto riferimento al settore merceologico in cui opera l’azienda, la sostenibilità viene identificata come driver di crescita o competizione?

Entrambi. Per Melinda, la terra unica e speciale in cui nascono e crescono i suoi prodotti è vita. La nostra mission è garantire un reddito equo e sostenibile ai nostri soci, attuali e futuri, e per poterla portare a compimento dobbiamo fare in modo che il territorio venga tutelato il più possibile, in modo che possano goderne anche le prossime generazioni. Preservare l’ambiente e la comunità è strategico in tutti i sensi: per questo, compiamo ogni giorno azioni concrete di sostenibilità e investiamo in progetti green, come le Celle Ipogee, un impianto unico al mondo per la conservazione della frutta a basso impatto. Oggi comunicare questo impegno è diventato anche un valore competitivo.

 

In che misura l’aderire e l’adottare un protocollo di sostenibilità in questo periodo potrà permettere alle imprese di proiettarsi meglio verso la ripresa post Covid-19?

Se tutto andrà come da previsioni, il 2022 sarà un anno strategico per la ripresa e oggi non può esserci una ripresa che prescinda dalla sostenibilità. Probabilmente il Covid-19 non ha fatto altro che accelerare questa consapevolezza: ormai, per un’azienda, non basta più crescere, produrre, aumentare il business, ma è essenziale essere anche sostenibile, dal punto di vista economico e della tutela del territorio e della comunità.

New call-to-action

 

#SustainableTalks è una rubrica che nasce dalla consapevolezza dell’editore e della redazione di come sia necessario metabolizzare i cambiamenti che l’emergenza sanitaria ha comportato in termini di comunicazione,  identificando nella sostenibilità un driver positivo di ripartenza e crescita personale e professionale. La rubrica continuerà anche nel 2021, sotto forma di interviste realizzate ad esperti di settore e referenti aziendali, con l'obiettivo di scoprire e comprendere quali siano le esigenze attuali in tema di sostenibilità, come vengano soddisfatte, e come vengano rendicontate.

Tags: Rubriche, SustainableTalks