<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

#SustainableTalks: Caseificio Comellini

Sustainable Talks Caseificio Comellini

Nei #SustainableTalks di oggi parleremo di amore per il territorio e sostenibilità con Luca Comellini di Caseificio Comellini.

Da dove nasce la necessità della vostra azienda di intraprendere un percorso di sostenibilità economica, ambientale e sociale?

Il Caseificio Comellini è una realtà familiare dal cuore artigianale che dal 1969 produce formaggi freschi della tradizione emiliano romagnola e italiana, secondo natura. Anni di esperienza hanno permesso di affinare la tecnica casearia e di produrre formaggi che nascono da mani esperte e da una terra generosa. Ogni giorno Caseificio Comellini pastorizza e trasforma circa 30 mila litri di latte fresco italiano, il 77% proveniente da sole otto aziende di allevatori selezionati, distanti non più di 10 km e certificati per la produzione del latte vaccino di alta qualità idoneo alla Dop Squacquerone di Romagna. Data, quindi, la natura del nostro business, strettamente connessa alla natura e al territorio, l’azienda ha nel suo DNA l’attenzione al proprio impatto ambientale che salvaguardia attraverso tecnologie a ridotto consumo energetico, ottimizzando le attività di lavaggio e privilegiando logistiche integrate che riducono al minimo le emissioni di CO2. Un impegno ecosostenibile fatto di qualità e controllo del ciclo produttivo, attraverso l’applicazione di rigorosi protocolli igienico sanitari e analisi di laboratorio per mantenere elevati gli standard organolettici e di sicurezza che determinano la qualità e la genuinità dei prodotti, grazie anche alla certificazione IFS higher level.

Vuoi partecipare anche tu alla nostra rubrica #SustainableTalks? Clicca qui per  scoprire come!!

L’adozione di questo percorso che effetti ha generato in termini di comunicazione interna ed esterna?

Siamo fieri di comunicare internamente ed esternamente l’innovazione e la ricerca continua all’insegna della sostenibilità: sensibilizziamo il personale per tutto ciò che concerne l’ottimizzazione dei consumi energetici e delle attività di lavaggio e favoriamo logistiche integrate che possano ridurre al minimo le emissioni di CO2; mentre, per quanto concerne la comunicazione esterna, vediamo la sostenibilità come un valore aggiunto fondamentale da comunicare, soprattutto al consumatore finale. Recentemente abbiamo puntato a migliorare le modalità di confezionamento, partendo dal nostro fiore all’occhiello, lo Squacquerone di Romagna DOP, ricercando una soluzione in grado di coniugare un’alta recuperabilità dei componenti d’imballo ad una chiara e semplice gestione della raccolta differenziata. L’apposita etichetta posta sulle nuove vaschette orienta il consumatore ad un acquisto consapevole, fornendogli dati precisi circa i materiali utilizzati e il loro impatto ambientale.

Come misurate oggi i vostri risultati in termini di sostenibilità? Disponete di un sistema di reportistica interno? Vi affidate a consulenti esterni?

Abbiamo internamente un ufficio qualità che controlla l’intero processo produttivo per garantire la qualità, l’igiene, il rispetto dell’ambiente e la sicurezza dei lavoratori implementando la cultura del miglioramento continuo.

Con stretto riferimento al settore merceologico in cui opera l’azienda, la sostenibilità viene identificata come driver di crescita o competizione?

A mio avviso è sempre più un driver competitivo e di cui il marketing fa sempre più uso, in quanto può essere sicuramente per il brand un’opportunità unica per differenziarsi. È però da sottolineare che la sostenibilità diventa valore aggiunto se - e solo se - è realmente parte integrante e concreta essenza in tutti i processi aziendali e intrinsechi all’offerta.

In che misura l’aderire e l’adottare un protocollo di sostenibilità in questo periodo potrà permettere alle imprese di proiettarsi meglio verso la ripresa post Covid-19?

Agire con responsabilità e in maniera sostenibile deve diventare parte integrante della missione di ogni azienda, un impegno duraturo di responsabilità verso il territorio, l’ambiente e la collettività tutta per disegnare un futuro migliore, che ci permetta di lasciarci alle spalle la recente pandemia.

New call-to-action

Tags: Rubriche, SustainableTalks