<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

I parchi italiani sono i più sostenibili d’Europa

I parchi italiani sono i più sostenibili d’Europa

Sono 8 i parchi italiani ai quali è stata riconosciuta la Carta Europea per il Turismo Sostenibile, una certificazione che riconosce una gestione delle aree protette attenta all'ambiente, alle popolazioni ed economie locali, ma anche ai visitatori.

Presso la sede di Bruxelles del Parlamento Europeo, durante i Bruxelles Award, si è tenuta l’assegnazione dei riconoscimenti ai parchi naturali europei più virtuosi in tema di turismo sostenibile, ad opera della più grande rete di gestione delle aree protette europea Europarc Federation.

Ad aggiudicarsi il maggior numero di assegnazioni è stata l’Italia e il merito di tale risultato va individuato in una gestione invidiabile dei parchi. In particolare, i parchi italiani che quest’anno hanno ottenuto la Carta Europea per il Turismo Sostenibile CETS sono 8: una conferma per i parchi nazionali del Pollino, dei Monti Sibillini, dell’Alta Murgia, dell’Appennino Tosco Emiliano, il parco delle Colline Metallifere e l’Area Marina Protetta di Torre Cerrano, ai quali si aggiungono ora con soddisfazione il Parco Nazionale dello Stelvio e quello Regionale della Maremma. Oltre a quelli italiani, la CETS è stata assegnata anche a tre parchi spagnoli e una rispettivamente per Francia, Portogallo, Lettonia e Finlandia.

Quali caratteristiche deve avere una struttura turistica sostenibile? Scoprilo  scaricando il nostro approfondimento!

Il raggiungimento di questo risultato è il frutto della collaborazione tra Federparchi e Europarc Italia che, quando nel 2008 hanno deciso di fondersi in un unico ente, hanno messo l’ottenimento della Carta Europea per il Turismo Sostenibile in cima alla lista delle priorità. Grazie al grande lavoro di promozione e al supporto tecnico fornito da Federparchi e Europarc Italia, successivamente anche i parchi nazionali, le regioni e il Ministero dell’Ambiente hanno cominciato a loro volta a nutrire interesse per la Carta Europea per il Turismo Sostenibile.

Per le realtà che l’hanno conquistata, la Carta è uno strumento fondamentale per una gestione efficace e sostenibile delle proprie aree protette. Grazie agli accordi stretti tra i gestori dei parchi, gli enti territoriali coinvolti e gli operatori turistici operanti nelle aree interessate, si riesce così a promuovere un turismo che sia sì sostenibile, ma che possa anche incentivare la crescita economica del settore.

I parchi italiani non sono luoghi isolati e disabitati, sono aree in cui vivono e operano forti comunità che, sebbene legate ad antichissime tradizioni, hanno dimostrato in più occasioni di essere aperte all'evoluzione di queste zone. L'ottenimento della Carta Europea per il Turismo Sostenibile permette ai parchi di valorizzare le economie locali, cercando di comunque di farle convivere con le più attuali necessità ambientali e naturalistiche. In questo modo vengono tutelati tutti gli aspetti naturalistici del territorio, flora, fauna e paesaggio, valorizzando al contempo l’economia e la vita delle popolazioni locali.

Scarica l'infografica sulla sostenibilità nel turismo in Italia!

Tags: Sostenibilità nel turismo