<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Verso una nuova Ecolabel: avviato lo studio in vista della terza revisione dei parametri

 

Verso una nuova Ecolabel avviato lo studio in vista della terza revisione dei parametri

Il marchio europeo per l'identificazione dei prodotti e dei servizi realizzati nel rispetto dell'ambiente sarà oggetto di indagini con lo scopo di migliorarne i parametri e l'efficacia a livello internazionale.

Per le aziende della fornitura di prodotti e servizi che desiderano dimostrare il proprio impegno nel rispetto dell'ambiente, la Commissione Europea ha da tempo messo a disposizione uno strumento di certificazione ufficialmente riconosciuto, con l'obiettivo di offrire uno strumento autorevole all'interno del complesso mondo delle certificazioni volontarie: si tratta del marchio Ecolabel.

La presenza dell'etichetta Ecolabel, caratterizzata da un simbolo a forma di fiore, attesta il ridotto impatto ambientale del prodotto o del servizio per tutto il suo ciclo di vita. Il marchio ha diffusione eruopea e costituisce uno strumento volontario ma selettivo: per poter migliorare i parametri, rendendo maggiormente autorevole e significativa l'adesione, la Commissione Europea prevede una terza revisione dei criteri e che regolano la selezione delle aziende.

In vista di tale operazione, l'organo internazionale ha assegnato al consorzio composto da Ricardo-AEA e IEFE Bocconi l’incarico per la realizzazione di uno studio di “Supporto alla Valutazione dell’Implementazione del Regolamento EU Ecolabel 2010/66/EC”, al fine di valutare lo stato dell’arte dello schema in vista dell’imminente revisione.

Vuoi rendere la tua logistica più sostenibile? Scopri il Marchio di Logistica  Sostenibile!

La ricerca, in particolare, si focalizzerà sulle seguenti tematiche per l'implementazione del sistema:

  • Quota di mercato, livello di adozione e impatto sulle abitudini di consumo
  • Rafforzamento della concorrenza nei mercati di riferimento
  • Efficacia nella promozione di elevate prestazioni ambientali dei prodotti
  • Barriere ed impedimenti all'adozione del marchio

Lo studio preventivo alla revisione si articolerà, dunque, su due principali fronti: da una parte verrà effettuata un'attenta analisi degli sviluppi dell'Ecolabel dal 2000, anno della sua introduzione, fino ad oggi, mentre dall'altra il focus sarà sugli sviluppi futuri per il miglioramento di questo strumento.

Inoltre, per una maggiore efficacia dell'indagine, verranno coinvolti anche i principali stakeholder e tutti i portatori di interesse: per prendere parte allo studio e dare il proprio contributo attivo nel miglioramento del marchio Ecolabel, è possibile collegarsi all'indirizzo http://survey-ecolabel.eu e compilare il questionario “Indagine online EU Ecolabel”.

Con Ecolabel, la Commissione Europea punta al miglioramento di uno strumento riconosciuto in tutti i Paesi comunitari e che possa venire sfruttato per l'identificazione di linee guida unitarie nella certificazione dell'impatto ambientale di prodotti e servizi, all'interno di un quadro attualmente caratterizzato dalla pluralità di voci e di sistemi di valutazione.

Scarica l'ebook gratuito:  SOSLog, il primo marchio per certificare la logistica sostenibile in Italia 

Tags: Filiera sostenibile