<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Bonus energia elettrica: cosa cambia dal 2013

bonus energia elettrica 2013 - nonsoloambiente

Il Bonus Energia Elettrica è un incentivo introdotto dal Governo che consente di risparmiare sulla bolletta dell'elettricità.  A partire dal 1 gennaio 2013 e fino al 30 aprile 2013 le famiglie in condizioni economiche o fisiche di disagio possono richiederlo per i consumi di quest’anno.

Chi può usufruire del Bonus Energia Elettrica?

1. Potranno accedere al bonus elettrico per disagio economico tutti i clienti domestici intestatari di fornitura elettrica nell’abitazione di residenza:

- fino a 3 Kw (nuclei famigliari composti da massimo 4 residenti)

- o fino a 4,5 Kw (più di 4 residenti)

che presentino una certificazione ISEE con valore dell’indicatore non superiore a 7.500€ (fino a 3 figli a carico), o a 20.000€ (con oltre 3 figli a carico)

2. Hanno inoltre diritto al bonus elettrico per disagio fisico tutti i clienti elettrici presso i quali vive un soggetto affetto gravi malattie che necessita di apparecchiature elettromedicali per il mantenimento in vita.

Quanto si può risparmiare grazie al Bonus Energia Elettrica? Quali novità per il 2013?

Il risparmio può arrivare a coprire fino al 20% della spesa annua presunta (al netto delle imposte).

Scopri i trend di mercato della bioedilizia in Italia

       N° di persone presenti nel nucleo famigliare              

           Risparmio in €         

1-2

71

3-4

91

> 4

155

A differenza di quanto accadeva nel 2012, in cui il bonus corrispondeva ad un unico importo standard, per i malati gravi l'incentivo erogato sarà articolato su 3 livelli sulla base del numero e della durata giornaliera di impiego delle apparecchiature elettromedicali utilizzate conformemente a quanto indicato sul relativo certificato ASL.

Come richiedere il Bonus?

Per richiedere il bonus è necessario scaricare la relativa modulistica dal sito dell'AEEG o richiederla presso il Comune di residenza. Una volta compilata, va riconsegnata presso l'ufficio Assistenza Sociale del Comune di residenza o presso i gli uffici Caf di competenza.

Prestate attenzione perché a partire dal 1° gennaio 2013 con specifico riferimento all’ottenimento del bonus per disagio fisico bisogna utilizzare la nuova modulistica - modulo B.

Dal 2013 è inoltre prevista la possibilità di ottenere il riconoscimento in forma retroattiva, presentando domanda entro il 30 aprile.

Scarica l'ebook gratuito  "L'edilizia sostenibile fra trend di mercato e materiali eco-compatibili"

Tags: Edilizia Sostenibile