<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

La seconda vita dei bicchierini da caffè: Ragusa vince il premio Vending Sostenibile

bicchieri-plastica1

Riciclare bicchieri e palette in plastica dei distributori automatici per realizzare il “cup2cup” ossia l’utilizzo della plastica riciclata per produrne di nuova: a sposare la proposta sostenibile è il Comune di Ragusa che si è aggiudicato il premio di Confida

 

È il Comune di Ragusa, uno dei più virtuosi della Sicilia, ad aggiudicarsi la quarta edizione del premio “Vending Sostenibile” di CONFIDA, Associazione Italiana Distribuzione Automatica in partnership con COREPLA e UNIONPLAST. Ragusa, il capoluogo di provincia più a sud d’Italia, vanta oltre il 72% di rifiuti differenziati raccolti e con il progetto Rivending sposa il recupero e riciclo di bicchieri e palette in plastica dei distributori automatici. Il premio è stato consegnato nell’ambito del “Cresco Award – Città sostenibili”, organizzato da Fondazione Sodalitas e ANCI Associazione Nazionale Comuni Italiani. L’iniziativa ha lo scopo di valorizzare la capacità della Pubblica Amministrazione locale (Comuni, Città Metropolitane, Unioni/Raggruppamenti di Comuni e Comunità Montane), di progettare e realizzare lo sviluppo sostenibile del territorio in coerenza con le tematiche degli SDGs - Sustainable Development Goals-SDGs dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Attraverso RiVending viene abolito il rifiuto in plastica: dopo aver consumato il proprio caffè, bicchieri e palette sono destinati ad appositi contenitori, posti a fianco dei distributori automatici e presenti in scuole, università e uffici, per semplificare il processo di raccolta e smaltimento. Dal recupero sono state prodotte 5.000 ciotole per animali, regalate poi all’ENPA-Ente Nazionale Protezione Animali per i canili distribuiti in tutta Italia.

Vuoi scoprire in che modo i rifiuti tecnologici possono diventare un driver  dell'economia circolare? Scarica l’ebook sui RAEE!

Si tratta del cosiddetto “cup2cup” ossia l’utilizzo della plastica riciclata per produrre nuovamente bicchieri e il primo bicchiere in plastica riciclata per i distributori automatici è già stato fabbricato. Il prossimo passo sarà dare il via ai test di laboratorio che consentiranno al bicchiere riciclato di ottenere l’autorizzazione al contatto alimentare al fine di mettere in commercio il prodotto.

Raggiunto telefonicamente, il primo cittadino di Ragusa Giuseppe Cassì mostra grande soddisfazione per il premio assegnato al suo Comune e dichiara: “È un progetto significativo sia livello pratico per il valore del riciclo totale della plastica, sia per il valore simbolico perché coinvolge una città logisticamente in estrema periferia, non solo dell’Italia ma anche dell’Europa. Per me è stato naturale sposare il progetto, come Comune abbiamo accettato con entusiasmo e ad oggi in tutti gli uffici pubblici comunali sono stati installati i contenitori a fianco dei distributori automatici.

Relativamente alla situazione ragusana il sindaco sottolinea che “la racconta differenziata è stata avviata a tappeto su tutto il Comune solo a settembre del 2018. Si tratta di un’area di 73 mila abitanti che, tra la parte storica di Ragusa Ibla e quella turistica di Marina di Ragusa, si presenta come molto delocalizzata, pertanto risulta impegnativo seguire e mantenere certi standard. I cittadini hanno però mostrato estrema sensibilità sul tema e nel rispetto delle regole ed è anche grazie a questo se oggi Ragusa è una città pulita, ordinata e decorosa, anche in periodi di grande afflusso turistico. Tali iniziative sono fondamentali per la salvaguardia dell’ambiente e del territorio.

Scarica l'ebook gratuito: Rapporto RAEE 2017, tutti i dati della raccolta

Tags: Economia Circolare