<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Earthshot Prize: Italia vincitrice in 2 categorie su 5

Earthshot Prize Italia vincitrice in 2 categorie su 5

L’Italia ha vinto due importanti riconoscimenti da un milione di sterline durante la prima edizione dell’Earthshot Prize indetto dalla Royal Foundation.

Il podio della prima edizione dell’Earthshot Prize vede una forte presenza italiana: il Belpaese ha trionfato in due categorie su cinque, aggiudicandosi un premio di un milione di sterline. L’iniziativa, voluta dal principe William e finanziata dalla Royal Foundation, è nata per incentivare le azioni a favore della salvaguardia del clima e contribuire alla tutela del Pianeta nei prossimi anni. Il premio vuole valorizzare le idee virtuose e la capacità di generare un impatto positivo, ispirando l'azione collettiva. Il riconoscimento economico è davvero importante: l’Earthshot Prize assegna un milione di sterline (1,17 milioni di euro) a ciascuna delle cinque categorie in gara: Proteggi e ripristina la natura”, “Pulisci l’aria”, “Rianima gli oceani”, “Costruisci un mondo senza rifiuti” e “Ripristina il nostro clima”.

Vuoi saper di più sul Green deal europeo e sugli obiettivi di  decarbonizzazione 2050? Scarica gratuitamente il nostro ebook!


Le vittorie italiane

L’Italia ha trionfato in due categorie: “Costruisci un mondo senza rifiuti” con la città di Milano e “Ripristina il nostro clima” con la società toscana Enapter. La città di Milano è stata premiata per i suoi food waste hub, i centri di raccolta e ridistribuzione del cibo avanzato da supermercati, ristoranti e locali. Gli hub hanno permesso di recuperare 130 tonnellate di alimenti in un anno, così da consentire l’erogazione di oltre 260mila pasti a cittadini in difficoltà. “Milano ha creato un progetto che può essere scalato in tutto il mondo” - si legge sul sito web ufficiale dell’Earthshot Prize. “Se altri seguiranno l'esempio di Milano, le città potrebbero diventare una delle nostre più grandi risorse nel progresso dell'umanità verso un mondo senza rifiuti”. Il capoluogo lombardo è stato scelto tra 750 candidati in tutto il mondo. A trionfare nella categoria “Ripristina il nostro clima” è la società Enapter, che produce generatori di idrogeno modulari ad alta efficienza. La tecnologia AEM Electrolyser trasforma l'elettricità rinnovabile in gas idrogeno a emissioni zero. La tecnologia green alimenta già automobili e aerei e, grazie al premio in denaro dell'Earthshot Prize, la produzione di massa può essere accelerata, facendo crescere il team e allo stesso tempo gli investimenti in ricerca e sviluppo. La vision di Enapter è di riuscire a rappresentare il 10% della produzione mondiale di idrogeno entro il 2050.


I premi delle altre categorie

Per quanto riguarda le altre categorie, il Costa Rica si è aggiudicato il premio nella categoria "Proteggi e ripristina la natura", mentre per la categoria Pulisci l’aria” ha trionfato la società indiana Takachar. Infine, per la categoria Rianima gli oceani” si è aggiudicato il premio il progetto Coral Vita (Bahamas) per la rigenerazione delle barriere coralline.


La premiazione

La prima cerimonia di premiazione dell'Earthshot Prize si è tenuta all’Alexandra Palace di Londra. Ad aprire la serata, il principe William in persona. Oltre ai 15 membri della giuria, l’evento ha visto la presenza di ospiti di fama mondiale, con esibizioni di Ed Sheeran, Coldplay, KSI e Yemi Alade e Shawn Mendes. La performance dei Coldplay, all’esterno dell’Alexandra Palace, ha sfruttato l'energia prodotta dal movimento di 60 ciclisti.

Comunica su Nonsoloambiente.it le iniziative della tua azienda volte a  contrastare i cambiamenti climatici!

Tags: cambiamenti climatici