<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Sealogy: conclusa l’edizione 2022 del salone sulla Blue Economy

Sealogy conclusa l’edizione 2022 del salone sulla Blue Economy

A Ferrara la tre giorni sull’economia del mare, con esponenti istituzionali e dibattiti su ricerca, affari marittimi e logistica sostenibile.

Si è svolto dal 16 al 18 novembre a Ferrara Expo Sealogy, il salone europeo dedicato alla Blue Economy, che ha promosso, davanti a visitatori e delegati da oltre 15 Paesi, eventi legati allo sviluppo sostenibile delle attività legate al mare. 

L’evento, promosso dalla Commissione Europea, ha approfondito tre delle tematiche principali legate all’economia delle risorse marine:

  • Pesca e acquacoltura,
  • Trasporti marittimi e infrastrutture,
  • Energie rinnovabili e marine.

Dopo la cerimonia inaugurale alla presenza del presidente di Ferrara Expo, del sindaco di Ferrara e di inviati della Commissione Europea, del MIPAAF e della regione Emilia-Romagna, la tre giorni ha contato su numerosi eventi, tra cui la plenaria introduttiva su innovazione, competenze e blue jobs, ocean literacy, moderata da Maria Grazia Persico, direttrice editoriale di Nonsoloambiente.it, cui hanno partecipato oltre agli esponenti di istituzioni nazionali ed europee, delegati delle associazioni del settore ittico, di organizzazioni di tutela della biodiversità, nonché tecnici e ricercatori, che hanno dato una visione globale ed approfondita sulle questioni inerenti l’economia blu, lo stato dell’arte nella ricerca scientifica ed i progressi in campo di sostenibilità, oltre agli avanzamenti in campo normativo.
Scopri di più sulla nuova direttiva europea sull'acqua! Scarica il nostro  approfondimento gratuito!

Si è poi parlato di affari marittimi e dei finanziamenti europei a progetti nel settore, con la redazione di FASI e dei delegati del DG Mare della Commissione Europea, del ministero dell’agricoltura, di Federpesca e di Legacoop, che hanno fatto il punto sulle possibilità di finanziamento che hanno oggi le imprese attive nei settori “blue”, nonché di logistica marittima, con Alessandro Panaro di SOS Logistica, Anna Maria Moressa, Matteo Giulio Albertini e Marilena Branchini, di Intesa Sanpaolo, Care International Insurance Broker e Circle, e Stefano Vero, di Kalmar, che hanno analizzato gli sviluppi e le opportunità del settore. 

Oltre alle sessioni di dibattito, numerosi sono stati i seminari tecnici legati a progetti e realtà di rilievo nella Blue Economy nazionale e locale, con diverse presentazioni a cura di Università, consorzi e organizzazioni no-profit. 

Si sono svolti inoltre, durante tutti i tre giorni, gli eventi di B2Blue, promossi da Promos Italia e volti a favorire momenti di incontro tra diverse aziende, cluster, centri di ricerca, agenzie e università per tutto ciò che riguarda la Blue Economy, per creare partnership commerciali e tecnologiche.

New call-to-action

Tags: Ambiente, Acqua