<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Le interviste del Direttore: Francesco Procopio

 

le interviste del direttore Francesco Procopio aggiornato

Per le Interviste del Direttore di oggi abbiamo intervistato Francesco Procopio del Gruppo Immobiliare Progedil.

Il Gruppo Immobiliare Progedil è specializzato nella commercializzazione, nella consulenza professionale e nella intermediazione immobiliare e offre una completa gamma di servizi Real Estate per società e clienti privati. Il Gruppo Immobiliare Progedil porta per primo nella Capitale la certificazione della qualità abitativa e innovativi servizi condominiali. Da cosa è nata l’iniziativa di istituire questa certificazione?

L’idea nasce dall’esigenza di voler fornire risposte concrete ai desiderata raccolti dalle migliaia di famiglie che Progedil incontra ogni anno nel territorio della Capitale. Il mercato residenziale negli ultimi anni ha fatto passi da gigante riguardo all’applicazione di nuove tecnologie, all’uso di particolari materiali e nuove tecniche di costruzione, tutto orientato alla sostenibilità, all’efficientamento, al concetto di green e al garantire una maggiore sicurezza e una migliore qualità di vita all’interno del condominio. Per questo abbiamo stretto una partnership in esclusiva su Roma e Provincia con la società Condominio 7 Stelle che, grazie ad un protocollo sviluppato in collaborazione con il Politecnico di Milano che si basa su 64 parametri, è in grado di fornire una certificazione di qualità al condominio che va da 1 a 7 Stelle, esattamente come avviene per gli hotel. Grazie a questa partnership siamo in grado di offrire ai condomini anche una serie di servizi aggiuntivi che non gravano sulle spese fisse dei condomini perché acquistabili separatamente a richiesta. Ricarica delle auto attraverso l’uso delle colonnine elettriche condominiali, locker per la ricezione dei pacchi postali, babysitting, dogsitting, carwash a domicilio, assistenza agli anziani, consegna farmaci, bike e car sharing, colf, sono solo alcuni dei servizi che un condominio stellato può fregiarsi di avere. Servizi che sono accessibili, a prezzi ottimali, da una comoda bacheca digitale installata nel condominio e, presto, disponibile anche tramite app sul proprio smartphone. E’ importante ascoltare le esigenze delle famiglie che sono in cerca di nuove abitazioni, comprendere i loro bisogni e riuscire a fornire loro soluzioni di qualità.

Vuoi scoprire di più sulle imprese e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile?  Scarica gratuitamente l'abstract del nostro eBook!

L’Italia è un Paese dal patrimonio immobiliare in forte povertà energetica. A suo avviso cosa si potrebbe fare per migliorare la situazione? Ritiene che i fondi messi a disposizione dalle Istituzioni siano sufficienti per contrastare il fenomeno?

Direi che dopo decenni trascorsi senza alcun tipo di sovvenzione per il mercato immobiliare, oggi più che mai, stiamo vivendo una fase in cui si tenta di dare un impulso positivo al settore residenziale con la volontà di migliorarne le condizioni di efficienza energetica e sicurezza. Lo si sta facendo mettendo a disposizione un’importante somma che speriamo sia sufficiente. Credo, però, che si stia commettendo un errore di metodo. A mio avviso è impensabile provare a risolvere una situazione che si è accumulata nei decenni mettendo a disposizione fondi per così pochi anni. Il risultato è che tutti gli operatori, privati e imprese, nello stesso momento, cercano di sfruttare al massimo questo slot temporale circoscritto, con la naturale conseguenza di un aumento importante del costo dei materiali edili e un allungamento dei relativi tempi di approvvigionamento, oltre che un flusso non sostenibile per le banche a cui si chiede di cedere e scontare il credito di imposta. Non dimentichiamo che l’incremento della domanda di questi materiali segue un periodo post pandemico che aveva già ridotto notevolmente la capacità di offerta. Oggi la guerra in Ucraina peggiora la situazione. Tutto ciò si riflette anche nelle nuove costruzioni, costringendo le imprese a imbattersi in prezzi mai visti prima. Credo sia utile provare a moderare e disciplinare la richiesta dei materiali scongiurando la necessità di “correre” per rientrare nei tempi messi a disposizione dai fondi. Davanti ad un lasso di tempo più ampio, infatti, non ci sarebbe la necessità di operare tutti nello stesso momento e questo vorrebbe dire, in qualche modo, diminuire la domanda, favorendo un nuovo equilibrio che porti ad una diminuzione dei prezzi. Il Governo è al lavoro per sbloccare la situazione incagliata con le banche e regolamentare meglio i bonus per evitare le frodi. Siamo fiduciosi che si possa trovare una soluzione più funzionale a migliorare le condizioni del nostro patrimonio immobiliare.

Francesco Procopio
Francesco Procopio vanta 15 anni di esperienza in ambito finance, maturati principalmente nel settore Real Estate. Precedentemente ha ricoperto il ruolo di Senior Asset Manager in Aurora Recovery Capital specializzandosi nell'acquisizione e gestione di crediti large UTP e NPL, tutti con sottostante immobiliare. Attraverso l'utilizzo di un approccio multidisciplinare - immobiliare, finanza aziendale, ristrutturazioni del credito - volto alla massimizzazione del valore degli assets in gestione, ha avuto la responsabilità di coordinare processi complessi di negoziazione finalizzati alla commercializzazione e vendita di ogni tipo di asset, lavorando a stretto contatto con i principali players del mercato Real Estate. Dopo aver conseguito, cum laude, la laurea specialistica in Economia Aziendale presso l'UNICAL, Università della Calabria, Procopio ha iniziato la sua carriera in UBI banca e Banca Fideuram. Ha successivamente proseguito il suo percorso professionale in Alitalia, ricoprendo ruoli di sempre maggiore responsabilità. Nel 2012 si è unito per 5 anni al Gruppo Parsitalia arrivando a ricoprire il ruolo di Head of Planning, Control & Finance e partecipando alla chiusura di uno dei più grandi accordi di ristrutturazione del debito del mercato immobiliare italiano. Ha poi lavorato a capo del team finance del progetto Stadio della AS Roma fino all'approvazione del progetto in Campidoglio. In Progedil Procopio occupa un ruolo apicale a fianco del managing director e si occupa di sviluppare nuove linee di business, valutare e perseguire nuove opportunità di partnership strategiche, accrescere la copertura del mercato di riferimento e indirizzare il Gruppo verso una nuova linea commerciale che possa rispondere alle diverse esigenze che il mercato dei fondi di investimento e investitori istituzionali richiede. Francesco Procopio è stato recentemente nominato nuovo General Manager del Gruppo Immobiliare Progedil. La nuova carica si va ad aggiungere a quella di Head of Commercial & Business Development che continuerà a ricoprire. In qualità di General Manager, Procopio si occupa di dirigere, supervisionare e coordinare tutte le linee di business, organizzate e pianificate sulla base delle strategie definite dal Managing Director Marco Barile.

Scarica l'ebook gratuito: Come rendicontare la sostenibilità d'impresa!

Tags: Rubriche, Le interviste del Direttore