La mobilità sostenibile tra esempi virtuosi e sinergie europee

enea-KIC-Urban-Mobility

Mentre la mobilità sostenibile di La Spezia è stata premiata con il Premio Comuni Virtuosi, l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie ha annunciato l’ingresso nel polo europeo KIC Urban Mobility e presentato i primi progetti con risultati attesi già per il 2020.

Enea, l'Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile ha annunciato una novità che costituisce un passo avanti in direzione della ricerca e dell’innovazione per la mobilità sostenibile: l’ente è entrato a far parte di KIC Urban Mobility, un polo europeo composto da istituzioni, università e imprese del settore impegnato nella definizione e realizzazione di progetti per lo sviluppo della mobilità urbana rispettosa dell’ambiente.

L'annuncio della partecipazione di Enea al progetto è stato rilasciato dal presidente di Enea Federico Testa, il quale ha dichiarato che per l'Agenzia “la mobilità sostenibile è una priorità strategica che ci vede in prima linea sia attraverso i programmi di ricerca pubblica, sia in collaborazione con le imprese del trasporto individuale collettivo”. Il progetto, ha dichiarato Testa, avrà una durata di 7 anni e beneficerà di 1,6 miliardi di euro di investimenti. “La mobilità elettrica – ha proseguito Testa – è centrale per lo sviluppo, fondamentale per la vita delle nostre città e per il futuro del nostro Paese”. Nel suo discorso, il presidente si è rivolto anche ai palazzi del potere affermando che “in primo luogo, il governo deve costruire un percorso chiaro, massimizzando i risultati e minimizzando i costi”.

Secondo Enea, che insieme a Fondazione Politecnico del Comune di Milano è l'unico partecipante italiano al polo, i primi risultati di questo impegno condiviso saranno visibili già a partire dal 2020

Vuoi conoscere i più recenti progetti corporate di mobilità sostenibile rivolti  ai dipendenti? Scarica l'ebook gratuito!

Tra i progetti presentati hanno attirato l'attenzione soprattutto i sistemi di ricarica contactless per veicoli in movimento, funzionanti tramite l'installazione sul suolo e negli automezzi di apposite bobine. Accolti con interesse anche gli impianti di ricarica ultrafast per l'alimentazione degli autobus durante le soste di salita e discesa dei passeggeri.

Pressoché in concomitanza con l'annuncio di Enea dell'impegno per lo sviluppo della mobilità sostenibile si è tenuto un altro appuntamento importante a sostegno di città a misura d’uomo e rispettose dell’ambiente: al Museo della Scienza di Trento si è recentemente tenuta la cerimonia di consegna del XII Premio Comuni Virtuosi che ha visto La Spezia guadagnarsi il primo posto nella categoria Mobilità Sostenibile. A detta della giuria, La Spezia si è aggiudicata il premio “per la rete delle piste ciclabili, il piano sosta e, più in generale, per tutte le azioni messe in atto per promuovere la mobilità dolce e sostenibile”.

Grande soddisfazione per il Sindaco Pierluigi Peracchini e l'Assessore alla mobilità Kristopher Casati, per il quale il premio ha un valore particolare“perché premia l’impegno del Comune della Spezia per favorire una nuova cultura della mobilità, in cui l’auto privata non sia l’unica, ingombrante protagonista che si muove in un centro storico che non è stato concepito per ospitare automobili”.
Scarica l’ebook gratuito:  Mobilità sostenibile, opportunità e vantaggi per le aziende

Tags: mobilità sostenibile