<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Recuperare e riciclare il PET non sarà più un problema con CORIPET

Recuperare-e-riciclare-il-PET-non-sarà-più-un-problema-con-CORIPET

Durante l’ultima edizione di “Ravenna 2013: fare i conti con l’ambiente”, svoltasi a Ravenna dal 25 al 27 settembre scorsi, è stato presentato CORIPET, il nuovo consorzio volontario che associa, in forma paritetica, produttori di acque minerali e riciclatori di PET.

All’interno del workshop “I sistemi di riciclo indipendenti” Giancarlo Longhi, presidente di CORIPET, ha presentato agli addetti ai lavori presenti lo scopo e gli obiettivi del consorzio: “All’interno di uno scenario nazionale in cui il riciclo della plastica è ormai stabile attorno al 35% è necessario pensare a nuove forme di raccolta, recupero e riciclo per portare questa quota a soglie più ampie.”

La Mission del consorzio è infatti quella di ottimizzare e valorizzare il ciclo di vita dei contenitori in PET per liquidi alimentari, creando una filiera chiusa, essendo esso stesso complemento e facilitatore della raccolta pubblica. Questi obiettivi li raggiunge attraverso due modalità:

Vuoi scoprire in che modo i rifiuti tecnologici possono diventare un driver  dell'economia circolare? Scarica l’ebook sui RAEE!

- Un servizio aggiuntivo di raccolta degli imballaggi su superficie privata, al fine di sviluppare la capacità di riciclo nel sistema.

- Una organizzazione logistica che consente l’avvio diretto a riciclo le cui operazioni sono certificate in ogni fase del processo (catena di custodia).

Attualmente sono attive circa 50 postazioni per la raccolta selettiva del PET in tre regioni (Campania, Lombardia e Piemonte) e le proiezioni di raccolta (che coincidono con quanto avviato a riciclo meccanico) per l’anno 2013 indicano un target di circa 2.000 ton. Le postazioni sono tutte situate in prossimità di punti vendita della GDO che gioca un ruolo determinante nello scenario perché rappresenta il trait-d’union con il consumatore anche nel suo ruolo di cittadino. La regione che sta fornendo la risposta più interessante è la Campania che in pochi mesi di attività con la catena Decò-Multicedi e nella sola fase sperimentale ha raccolto ed avviato al riciclo meccanico oltre 24 tonnellate di PET post consumo.

Il progetto CORIPET è destinato quindi al miglioramento e incremento del Riciclaggio dei Contenitori per Liquidi Alimentari in Polietilene Tereftalato (PET) per valorizzare le potenzialità di tale materiale in termini ambientali, economici e di rispetto della normativa sull’impiego del materiale da riciclo a fini alimentari.

Scarica l'ebook gratuito: Rapporto RAEE 2017, tutti i dati della raccolta

Tags: Economia Circolare