<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Ecobonus edilizia 2020: rendere la propria casa più eco ed efficiente conviene

Ecobonus edilizia 2020 rendere la propria casa più eco ed efficiente conviene

Edilizia sostenibile: per il 2020, il Governo ha previsto bonus per rendere le abitazioni più verdi, sicure ed eco-friendly dal punto di vista del consumo energetico. Ecco a chi sono rivolti gli incentivi.

C'è del verde fra le misure del Decreto Legge n.34 del 19 Maggio 2020, a sostegno delle famiglie.

Efficientamento energetico e sismico

Accanto agli incentivi alla mobilità sostenibile, in ambito edilizia è ad esempio previsto il Superbonus Ristrutturazioni. Si tratta di un bonus che, confrontato con quelli degli anni passati, ha dell'eccezionale. Consiste, infatti, in una detrazione del 110% delle spese per  l’efficientamento energetico o sismico delle abitazioni o dei condomini. Una ghiotta occasione per rendere la propria abitazione più sicura ed eco-friendly.

Tra gli altri, sono coperti dal provvedimento gli interventi per il rifacimento delle facciate, se eseguiti congiuntamente alle opere di miglioramento energetico. Ma non è l'unica novità: la più significativa è, infatti, la possibilità- precedentemente vietata- di cedere la detrazione, girandola a un istituto bancario, e persino autorizzando anche più di due cessioni del credito.

Il Superbonus al 110% per gli interventi green e antisismici è la misura choc del governo per contrastare l’emergenza economica e ambientale” ha affermato il sottosegretario Riccardo Fraccaro, che ha contribuito a mettere a punto i dettagli dell'incentivo. “Con questa norma la tutela ambientale diventa il volano dell’economia. Grazie al super ecobonus i cittadini avranno diritto a una detrazione superiore alla somma spesa o nessun esborso grazie allo sconto in fattura”.

Ma chi può accedere al Superbonus? L'incentivo è pensato per i contribuenti che effettueranno dei lavori tesi a migliorare almeno di 2 classi le prestazioni energetiche della propria abitazione o dei condomini. Per dimostrare il rispetto di tale condizione si dovrà produrre come prova l’APE (Attestato di prestazione energetica), ovvero un documento che riporta le qualità energetiche dell'abitazione.

Scopri i trend di mercato della bioedilizia in Italia

 

Sistemazione di giardini, terrazzi e aree verdi

Un ulteriore bonus (il cosiddetto Bonus Verde 2020) si rivolge a coloro che intendono sistemare giardini, terrazzi o destinare ad aree verdi parti di edifici o terreni adibiti ad altri usi. Alcuni esempi? La sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, la riqualificazione di prati, la fornitura di piante e arbusti, la realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili. Nello specifico, il bonus consiste in una detrazione fiscale Irpef pari al 36% delle spese effettuate nel 2020 allo scopo di creare, ampliare o migliorare le aree verdi.

L’agevolazione fiscale si applica nella dichiarazione dei redditi, deve essere ripartita in 10 quote annuali di pari importo e deve essere calcolata considerato un limite massimo di spesa pari a 5.000 euro per ciascuna unità immobiliare avente uso abitativo. Il beneficio fiscale può essere riferito anche alle aree comuni degli edifici condominiali, mentre non è previsto per immobili aventi una destinazione diversa da quella abitativa.

Tags: Edilizia Sostenibile