<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Cariche&Poltrone #30

cariche e poltrone template 2021

Nella rubrica a cadenza settimanale “Cariche&Poltrone”, informiamo i lettori riguardo a nuovi incarichi in ambito ambientale, di sostenibilità e CSR su scala nazionale ed internazionale.

La rubrica viene realizzata su base settimanale, pubblicata nella giornata di venerdì. E’ possibile ottenere la pubblicazione inviando una breve di massimo 1500 battute a redazione@nonsoloambiente.it.

Vittorio Colao nominato Ministro per l’innovazione Tecnologica e la Transizione Digitale

Vittorio Colao è stato nominato Ministro per l’Innovazione tecnologica e la transizione digitale a partire dal 13 febbraio 2021 nel nuovo Governo Draghi. Nato a Brescia, 59 anni, ex carabiniere, Vittorio Colao ha costruito gran parte della sua carriera in Vodafone, che ha guidato prima in Italia e poi a livello globale fino a maggio 2018. In mezzo una breve esperienza alla guida di Rcs MediaGroup, editore del Corriere della Sera. Prima l’Università Bocconi, un Mba a Harvard e il debutto lavorativo alla McKinsey. Attualmente è senior advisor del fondo di private equity americano General Atlantic.

Roberto Cingolani nominato Ministro dell’Ambiente, Tutela del Territorio e del Mare

Roberto Cingolani è stato nominato Ministro dell’Ambiente, tutela del territorio e del mare a partire dal 13 febbraio 2021 nel nuovo Governo Draghi. Nato a Milano nel 1961, Roberto Cingolani cresce a Bari, dove si laurea in Fisica nel 1985, prima di perfezionarsi alla Scuola Normale Superiore di Pisa. Dal 1992 al 2004 è stato professore all’università del Salento. Dopo un periodo alla Tokyo University e all’americana Virginia Commonwealth University, è stato nominato nel 2005 direttore scientifico dell’Istituto italiano di tecnologia (IIT) di Genova, dove ha lanciato il programma interdisciplinare Humanoid Technologies, basato sull’idea che l’imitazione tecnologica della natura e delle sue dinamiche possa fornire soluzioni per migliorare la qualità della nostra vita. Dal 2019 è chief innovation officer di Leonardo, mentre fino a giugno 2020 è stato uno dei membri della task force governativa guidata da Vittorio Colao per affrontare la Fase 2.

Enrico Giovannini nominato Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Enrico Giovannini è stato nominato Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti a partire dal 13 febbraio 2021 nel nuovo Governo Draghi. Docente di Statistica economica all’università Tor Vergata di Roma nel corso di laurea in Analisi e politiche per lo sviluppo sostenibile e in Statistica e docente di Sviluppo sostenibile anche alla Luiss di Roma. Enrico Giovannini fonda nel 2016 l’Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (Asvis) con l’obiettivo di far crescere e sviluppare anche in Italia una cultura della sostenibilità in vista degli obiettivi dell’Agenda 2030. Nel 2009, Giovannini è stato nominato presidente dell’Istat, tornando da dove aveva cominciato come ricercatore. In quegli anni, ha dato una importante spinta rinnovatrice all’Istituto, aprendolo ad una maggiore collaborazione con gli altri istituti europei e rendendolo uno dei più autorevoli istituti di statistica del mondo. In quel periodo, ha collaborato con il Cnel per lo sviluppo degli indicatori Bes – Benessere equo e sostenibile – e ha istituito la Scuola superiore di statistica. Ha ricoperto l’incarico fino al 2013, quando è stato chiamato dall’allora presidente del Consiglio Enrico Letta a guidare il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali (fino al 2014). Dal 2014 è Cavaliere di Gran Croce al Merito della Repubblica. È presidente dell’European Statistical Governance Advisory Board, l’organismo che supervisiona gli istituti statistici europei.

Scarica l'ebook gratuito: Come rendicontare la sostenibilità d'impresa!

Tags: CSR & imprese