<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Treno Verde al capolinea: il bilancio (negativo) del viaggio

treno verde 2014 - nonsoloambiente

Si è concluso il viaggio del Treno Verde che ha fatto tappa in dieci delle principali città italiane: livelli di smog e inquinamento ancora troppo alti nel bel Paese.

Treno Verde 2014 è una campagna, giunta alla ventiseiesima edizione, promossa e lanciata da Legambiente e dal Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, volta a monitorare l’inquinamento atmosferico e acustico nelle città italiane, a promuovere la mobilità sostenibile e a cercare di ridurre l'inquinamento.

Il Treno Verde ha attraversato, dal 13 febbraio al 27 marzo, ben 10 capoluoghi italiani, da Palermo a Torino. Durante il corso del viaggio, è stato rilevato che sia le piccole che le grandi città sono soffocate dallo smog e dall'inquinamento acustico. Questo perché gli italiani non rinunciano all'automobile anche per brevi spostamenti e perché, in molti casi, mancano delle politiche di mobilità urbana da parte di Comuni e Regioni.

Tra le città italiane più inquinate, che hanno superato abbondantemente il livello delle polveri sottili (Pm10), Frosinone, Torino, Alessandria, Benevento, ma anche Verona, Ancona e Varese.

Un altro dato che è emerso riguarda, invece, l'elevato livello di benzene, oltre il limite disposto dalla legge, in due città come Palermo e Torino.

Vuoi conoscere i più recenti progetti corporate di mobilità sostenibile rivolti  ai dipendenti? Scarica l'ebook gratuito!

Con il Treno Verde, quest'anno è partito anche il Laboratorio mobile Qualità dell'Aria di Italcertifer, per monitorare il livello acustico e la qualità dell'aria in ogni città in cui il convoglio ha fatto tappa.

A seguito dei dati poco incoraggianti, ecco cosa ha affermato Rossella Muroni, direttrice nazionale di Legambiente: "Secondo il rapporto del Centro europeo ambiente e salute DELL'OMS si registra un forte incremento di malattie correlate all’inquinamento, al punto che le stime oggi arriverebbero a far contare 7mila decessi legati all’esposizione al particolato solo nei 30 capoluoghi di provincia della Pianura Padana. Siamo di fronte a un serio rischio ambientale e per la salute delle persone che viene ancora affrontato in maniera blanda e poco efficace da Comuni, Regioni e dallo stesso Governo. Al ministro Galletti chiediamo di intraprendere azioni efficaci e interventi mirati per risolvere il problema dell’inquinamento atmosferico in tutta la Penisola, destinando più fondi e incentivi al trasporto pubblico locale e all’ammodernamento della rete ferroviaria, invece che per la realizzazione di inutili opere autostradali. Il Treno Verde anche quest’anno ha girato in lungo e largo la Penisola portando nelle città in cui ha fatto tappa le buone pratiche e le esperienze concrete da cui si può ripartire per migliorare la qualità ambientale dei nostri centri urbani che nella qualità della vita dei cittadini. Farlo non è solo possibile ma deve diventare una priorità nell’agenda politica sia nazionale che locale”.

Ciò che emerge, in Italia, è la necessità di investire nel trasporto pubblico locale. Trenitalia ha speso 3 miliardi di euro per l'acquisto di nuovi treni e per l'ammodernamento dei convogli, ma è necessario che venga migliorata anche la programmazione del servizio e che vengano promosse politiche di sostegno del trasporto pubblico, a scapito di quello privato.

Al giorno d'oggi, ben 2,2 milioni di persone viaggiano usufruendo dei servizi regionali di FS Italiane, e rinunciano all'automobile. In termini numerici, ciò significa ben 660mila auto in meno, 2 tonnellate in meno di CO2, e un risparmio di 850 milioni di carburante.

Per quanto riguarda l'inquinamento acustico, invece, in tutte le dieci città visitate sono stati riscontrati decibel superiori alla norma di legge: a Palermo, Cosenza, Potenza, Caserta, Roma, Ancona e Torino anche di giorno, mentre soltanto durante la notte nei comuni di Verona, Pescara e Varese.

Proprio per combattere l'inquinamento Legambiente propone un vademecum disponibile sul sito di Legambiente e su Youtube.

Scarica l’ebook gratuito:  Mobilità sostenibile, opportunità e vantaggi per le aziende

Tags: mobilità sostenibile