<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Fusione tra APER ed Assosolare: nasce AssoRinnovabili

AssoRinnovabili - Nonsoloambiente

La delibera porta alla costituzione della più grande associazione di categoria a livello europeo per la promozione delle rinnovabili: un aiuto al settore in un momento pieno di difficoltà.

L’assemblea APER del 18 luglio 2013 ha accolto con voto unanime i soci di Assosolare: si chiude così in maniera ufficiale il processo di fusione tra le due associazioni di categoria, iniziato nelle scorse settimane, che ha portato alla creazione del più grande soggetto associativo specificatamente dedicato al settore delle rinnovabili a livello europeo.

E’ anche stato deliberato il cambio del nome in assoRinnovabili (Associazione dei produttori, dell’industria e dei servizi per le energie rinnovabili) che riunisce e rappresenta i produttori di energia elettrica da fonti rinnovabili, i fornitori di servizi professionali, tecnologie e componenti attivi nella filiera rinnovabile per tutelarne i diritti e promuoverne gli interessi a livello nazionale ed internazionale. Sei degli oltre 60 nuovi soci entrano negli organi associativi e Giovanni Simoni diventa Vicepresidente di AssoRinnovabili.

Vuoi sapere quali sono le energie rinnovabili utilizzate per produrre energia  in Italia, e quali gli obiettivi per il 2030? Scarica il nostro ebook gratuito!   

Agostino Re Rebaudengo, Presidente di AssoRinnovabili (già Presidente APER), esprime soddisfazione per il percorso compiuto: “Siamo certi che questo importante passaggio contribuirà a sostenere meglio le prossime azioni per l’introduzione di una adeguata disciplina sugli sbilanciamenti, per la regolamentazione dei Sistemi Efficienti d’Utenza e, in genere, per promuovere gli interessi di un settore che è ormai diventato un pilastro del Paese”.

“Era giunto il momento di mescolarci con le altre filiere rinnovabili” dichiara il neo Vicepresidente Simoni “perché nessuna filiera può pensare di affrontare in autonomia le sfide che ci attendono nei prossimi anni in termini di integrazione nelle reti e di sviluppo di nuove tecnologie smart come gli accumuli, il controllo e la gestione delle utenze. Con questa operazione siamo diventati la maggior associazione industriale del settore in Europa dove contiamo di pesare ancora più che in passato nella discussione sui prossimi obiettivi di politica energetica”.

Scarica l'ebook gratuito!  Strategia Energetica Nazionale, sfide e potenzialità dell'Italia verso il 2030

Tags: rinnovabili