<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

A poche settimane dalla COP26, cresce sempre più l'attenzione sul clima

A POCHE SETTIMANE DALLA COP26, CRESCE SEMPRE PIÙ L’ATTENZIONE SUL CLIMA

Si terrà a Glasgow, dall’1 al 12 novembre 2021, la Cop26, attesissima Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici. Intanto, a Milano, si è appena conclusa la Youth4Climate e sta per cominciare l’evento Pre-Cop: il climate change è un argomento sempre più sul tavolo istituzionale.

 

Da quando, a maggio, sono state annunciate le date della Cop26, molto è stato fatto in preparazione dell’appuntamento di Glasgow: dalla nomina dei “Friends of Cop” alla Youth4Climate, appena conclusa, mentre l’ultimo evento prima della Conferenza sarà la Pre-Cop. Da quasi trent’anni, l’ONU riunisce quasi tutti i Paesi della Terra in occasione dei vertici globali sul clima, chiamati, appunto, COP (Conferenza delle Parti). Quest’anno la Conferenza, giunta alla sua ventiseiesima edizione, sarà presieduta dal Regno Unito, che sta già lavorando con ciascun Paese per raggiungere un accordo su come affrontare i sempre più evidenti e urgenti cambiamenti climatici. La Conferenza si terrà a Glasgow, presso lo Scottish Exhibition Centre, dall’1 al 12 novembre 2021. L’obiettivo principale della Cop26 si può sintetizzare nell’intenzione di ottenere, partendo dalle macerie del Covid, società migliori, che puntino su una ripresa green e resiliente, a sostegno di una crescita sostenibile e dell’occupazione, e che tutelino le comunità più vulnerabili alle conseguenze dei cambiamenti climatici. 

Vuoi saper di più sul Green deal europeo e sugli obiettivi di  decarbonizzazione 2050? Scarica gratuitamente il nostro ebook! 

Cop26: dalla definizione delle date ai “Friends of COP”

 

Il Bureau della Conferenza delle Parti dell’UNFCCC (United Nations Framework Convention on Climate Change), in concerto col Governo britannico e con quello Italiano, aveva reso note le date della Conferenza, lo scorso maggio, proprio insieme a un importante annuncio del Governo del Regno Unito: oltre 25 esperti in vari temi globali avrebbero assistito la Presidenza della Cop26. Soprannominati "Friends of COP", i 25 esperti sono veri e propri portatori di una expertise proveniente da Paesi di sei continenti e fungono da ispirazione per il Governo del Regno Unito, ognuno per i propri settori, in vista della COP26.

 

La Partnership con l’Italia: a Milano la Youth4Climate e la Pre-Cop

 

Come il Regno Unito, anche l’Italia ha assunto l’impegno di riconoscere al cambiamento climatico e alla perdita di biodiversità un ruolo centrale dell’agenda multilaterale nel 2021. Per questo, la Presidenza della Cop26 è assunta dalla Gran Bretagna in partenariato con l’Italia. Prova di questa forte collaborazione è la sede della Pre-Cop26, che si terrà a Milano, presso il Centro Congressi MiCO, dal 30 settembre al 2 ottobre 2021. La Pre-Cop, come sempre, sarà l’ultima occasione formale, per i Ministri di ogni paese, di lavorare ai negoziati prima del vertice di novembre.

 

A Milano si è inoltre appena concluso un altro evento preparatorio alla Cop26: si tratta della Youth4Climate, che ha visto oltre 400 giovani, tra i 15 e i 29 anni, provenienti da 197 Paesi, confrontarsi sulle principali urgenze climatiche. Tra loro era presente Greta Thunberg, figura simbolo della lotta ai cambiamenti climatici fin dal periodo dei Global Strike for Future, insieme ad un’altra giovane attivista: Vanessa Nakate. "Stiamo andando velocemente nella direzione sbagliata. " Ha affermato la Thunberg che ha continuato il proprio intervento dicendo: "I nostri leader non agiscono volutamente, e questo è un tradimento. Non possono dire che lo fanno, perché continuano ad aprire miniere di carbone e a sfruttare giacimenti, senza aumentare i fondi ai Paesi vulnerabili. Selezionano giovani come noi facendo finta di ascoltarci, ma non è vero. Non ci hanno mai ascoltati". Che la Cop-26 sia occasione di smentita?

Comunica su Nonsoloambiente.it le iniziative della tua azienda volte a  contrastare i cambiamenti climatici!

Tags: cambiamenti climatici