<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Climate Change Management: intervista con Anders H. Lier, CEO di Enoro

climatechangemanagement

Enoro è un'azienda di software che si rivolge alle utility del settore energetico. Con oltre 20 anni di esperienza e più di 400 clienti in Europa, confeziona proposte per soluzioni energetiche su misura.
 

Enoro, software house operativa nell'area nord Europa, fornisce il proprio supporto ad un' ampia gamma di settori delle utility: elettricità, gas, acqua, riscaldamento e raffreddamento a zona. 
 
A Novembre, in occasione alla European Utility Week di Vienna, Enoro ha lanciato sul mercato Utylitics, un'avanguardia nei software di Energy Management; abbiamo intervistato Anders H. Lier, CEO di Enoro, parlando di Climate Change Management e di sviluppo digitale.
 
Quali saranno le azioni future di Enoro per quanto riguarda il cambiamento climatico?
Il mondo si sta muovendo verso una società ad emissioni zero, dove chiunque potrà utilizzare le risorse naturali in una maniera decisamente più efficiente di ora. Non possiamo più soltanto parlare di semplice crescita, bensì di green growth, e la sicurezza energetica è una componente fondamentale di essa. Risparmiando energia grazie al miglioramento di soluzioni tecniche, si avrà una maggiore efficienza di gestione. Enoro continuerà ad innovare e implementare nuovi software e soluzioni che promuovono la crescita verde, ed essere in prima linea nell'assicurare alla società maggior efficienza e sostenibilità energetica.
 
 
Vuoi saper di più sul Green deal europeo e sugli obiettivi di  decarbonizzazione 2050? Scarica gratuitamente il nostro ebook!
 
 
Quali sono i punti forza di Utilytics e come può aiutare lo sviluppo digitale delle città?
Il più importante punto di forza di Utilytics è senza dubbio un vantaggio competitivo nel mercato energetico che sta diventando sempre più concorrenziale. L'industria dell'energia sta già attuando numerosi cambiamenti e ciò crea grande competizione e notevoli sfide da superare.
Utilytics vuole dare uno sguardo sui comportamenti dei clienti, i loro desideri e necessità future. L'analisi dei Big Data effettuata da Utilytics estrae pattern comportamentali dalle informazioni che già si dispongono, offrendo soluzioni per il mercato energetico totalmente personalizzate e low-cost. Questo è un aiuto considerevole per lo sviluppo digitale delle città, in grado di proporre migliori offerte per i consumatori e incrementare l'efficenza energetica urbana.
 
Quali sono le sue opinioni riguardanti la situazione italiana? L'Italia può essere considerata una nazione ben sviluppata digitalmente?
Abbiamo diretto uno studio pilota a Milano circa tre anni fa; il progetto constava di uno Smart Campus dove abbiamo installato sensori di sistema ed implementato soluzioni smart all'interno del campus universitario. I risultati sono stati un enorme successo: hanno mostrato un risparmio del ben 30-60% su luce e HVAC - riscaldamento, ventilazione, condizionamento dell’aria- . Da una parte, preferirei non concentrarmi a parlare solo della situazione italiana; l'efficienza energetica è qualcosa che ha a che fare con tutta l'Europa, e possiamo collaborare per favorire una crescita verde. D'altra parte, il successo che abbiamo avuto nel vostro paese dimostra che si può trovare un grande potenziale per la green growth e la digitalizzazione, e che possediamo già gli strumenti per arrivare ad una svolta.
 
 
ANDERS H. LIER 
Anders Lier ha lavorato presso Itera, dove è stato CEO nell'unità di consulenza e successivamente ne è stato Vice Presidente Esecutivo.
Prima della sua esperienza lavorativa ad Itera nel 2010, ha ricoperto ruoli esecutivi a Capgemini per il settore norvegese ed europeo per più di dieci anni. Ha iniziato la sua carriera lavorando da Dun & Bradstreet dopo essersi laureato alla BI Norwegian Business School.
Ha inoltre conseguito un master esecutivo alla Norwegian School of Economics e ha frequentato numerosi programmi a Les Fontaines in Francia; vive in Norvegia, è sposato, ha due figli e da anni sostiene la fondazione sociale Naandi.
 
 
cComunica su Nonsoloambiente.it le iniziative della tua azienda volte a  contrastare i cambiamenti climatici!

Tags: cambiamenti climatici