Good Energy Award 2018, il bando che premia le imprese green

Aperte le iscrizioni per il Good Energy Award 2018. Il riconoscimento, giunto alla nona edizione, premia le imprese che hanno investito in progetti innovativi tesi alla salvaguardia ambientale e al risparmio energetico.

Aziende con il coraggio di investire energia e risorse in progetti innovativi tesi alla salvaguardia dell'ambiente e all'efficienza energetica, questo bando è per voi. Si tratta del Good Energy Award, riconoscimento organizzato a livello nazionale dalla compagnia di consulenza Bernoni Grant Thornton, che in questo 2018 è giunto alla nona edizione.

Nell'imprenditoria odierna, d'altra parte, la sostenibilità è ormai una caratteristica strategica nella definizione del business. Secondo un recente studio realizzato da Csr Manager Network, Assonime e Altis, infatti, oltre il 70% delle imprese italiane quotate (+40% rispetto al 2013) si pongono obiettivi green, volti a limitare il proprio impatto ambientale.

Il premio Good Energy Award, in particolare, è dedicato a tutti quegli imprenditori che nel corso degli anni hanno saputo attuare comprovati progetti, politiche e investimenti monitorabili, finalizzati alla sostenibilità ambientale e a una significativa riduzione dei consumi energetici. Si rivolge, inoltre, alle aziende che si sono distinte attraverso il miglioramento delle performance dei prodotti e della loro impronta ecologica.

 

Vuoi scoprire di più sulla rendicontazione della sostenibilità d'impresa?  Scarica gratuitamente il nostro ebook!

 

Quattro le categorie in gara: Agrifood (agricoltura biologica e biodinamica, industria alimentare), Real Estate (ecodesign, edilizia ed arredamento sostenibilie), Travel & Leisure (turismo, benessere, sport, salute), Manufacturing & Technology (tecnologie e innovazioni di produzione smart).

“Il nostro impegno, come sempre, non è volto soltanto ad alzare la soglia di attenzione sulle best practice poste in essere dalle aziende, ma anche a contribuire a creare una sempre maggiore coscienza pubblica sulla sostenibilità ambientale ed alimentare, un dibattito che non può più essere rimandato né può essere limitato a pochi addetti ai lavori”, ha dichiarato Stefano Salvadeo, Co-Managing Partner e Head of Advisory Services di Bernoni Grant Thornton.

“Il nostro auspicio sarebbe, dopo il programma Industria 4.0, quello di poter avere un piano nazionale Energia 4.0, ossia un sistema incentivante trasversale che permetta alle imprese, alle comunità locali e ai privati cittadini, ognuno con diversi obiettivi e strumenti, di investire nell’efficienza energetica e nella sostenibilità ambientale”.

I criteri presi in considerazione dalla Giuria per l’assegnazione dei riconoscimenti saranno diversificati: leadership di settore; attenzione al progresso tecnologico; promozione di una migliore qualità ambientale e ricerca dell’efficienza energetica; valorizzazione del territorio; reingegnerizzazione dei processi aziendali in chiave di sviluppo sostenibile; valorizzazione dei giovani (max 35 anni) e della componente femminile all’interno del management; percentuale di investimenti in attività di ricerca e sviluppo nella innovazione rispetto al fatturato; risultati di business, ovvero performance economiche e finanziarie.

Tali elementi saranno valutati in base a parametri economici, finanziari, tecnici, ambientali e di relazione con il territorio in cui le imprese in gara operano. Le candidature potranno essere presentate, attenendosi alle istruzioni presenti sul sito di Bernoni Grant Thornton, entro il 29 giugno 2018.

La Giuria è costituita da noti esponenti del panorama economico-finanziario, imprenditoriale e istituzionale Italiano, e conferiranno i riconoscimenti alle imprese considerate più meritevoli in una cerimonia di premiazione prevista per il 20 settembre 2018.

Scarica l'ebook gratuito: Come rendicontare la sostenibilità d'impresa!

 

Tags: CSR & imprese