<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Risorsa acqua, un utilizzo consapevole

Risorsa-acqua-cosa-fare-per-un-utilizzo-consapevole

Il 22 marzo è la Giornata Mondiale dell'Acqua, un momento per sensibilizzare sull'importanza di preservare questa preziosa risorsa e renderla sicura e accessibile a tutti.

Il 22 marzo è una data importante, perché celebra una risorsa preziosa: è in questo giorno, infatti, che si festeggia la Giornata Mondiale dell'Acqua. Il tema centrale della ricorrenza quest'anno è “Water and Climate Change".

L'intento è quello di accendere i riflettori sulle connessioni più o meno evidenti tra l'acqua e i cambiamenti climatici. Un utilizzo responsabile dell'acqua può contribuire infatti a ridurre o mitigare alcuni effetti come le inondazioni, la siccità, la scarsità d’acqua e l'inquinamento. Usando in modo più efficiente l’acqua dolce disponibile sulla Terra è possibile, inoltre,  ridurre i gas serra, dato che le zone umide sono in grado di assorbire grandi quantità di anidride carbonica dall'aria.

In occasione della Giornata Mondiale dell'Acqua si vuole dunque sensibilizzare al raggiungimento dell'ambizioso obiettivo n.6 dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile: garantire acqua sicura e servizi igienico-sanitari per tutti entro il 2030. Si tratta di un target che allo stato attuale non sembra essere alla portata di nessuno dei 197 Stati che hanno sottoscritto l’Agenda 2030.

Uno scoglio che, anziché scoraggiare, deve servire da stimolo verso il cambiamento. Uno dei messaggi fondamentali della Giornata è, infatti, che ognuno -singoli e aziende- ha un ruolo da svolgere. Oltre che per il consumo personale quotidiano, l'acqua viene utilizzata in agricoltura (responsabile di oltre il 70% dei consumi) e da diversi settori produttivi e non. Lavorare insieme per gestire l'acqua in modo più efficiente significa combattere il cambiamento climatico, proteggere le comunità e le stesse imprese.

In questo contesto, le iniziative mirate a un utilizzo più consapevole dell'acqua sono bene accette e degne di nota. L’Italia è peraltro il Paese d’Europa con il più alto consumo di acqua in bottiglia, con tutti i costi ambientali che ciò comporta.

 

Scopri i risultati dell'indagine sull'acqua rivolta ai consumatori

 

Per invertire questa tendenza, nell’ottobre del 2019 è nato il progetto Acqua ControCorrente di Lario Reti Holding. Gestore del ciclo idrico integrato attivo tra le province di Lecco e Como, insieme agli altri gestori pubblici del servizio idrico integrato presenti in Lombardia (Brianzacque, Cap Holding, Uniacque Bg, Padania Acque, Brianzacque, Sal, Secam e Pavia Acque) intende incentivare l’uso di un'acqua di rete controllata e sicura, educare alla riduzione della plastica monouso e sensibilizzare sui temi dell’acqua pubblica.

“È giunto il momento di dare un taglio alla “cultura dell’usa e getta” e di promuovere, come chiede l'Agenda 2030 delle Nazioni Unite, una cultura d'impresa volta alla sostenibilità non solo economica, ma anche sociale e ambientale. Questo nostro progetto è un inizio in questo senso, un invito a diventare, come dice lo slogan della nostra campagna, sorgente di cambiamento” ha dichiarato Lelio Cavallier, Presidente di Lario Reti Holding. 

La fase di sperimentazione del progetto è stata avviata accogliendo le diverse richieste ricevute in ambito scolastico e pubblico e installando gratuitamente venti erogatori di acqua di rete in diversi edifici pubblici, come scuole primarie e secondarie, municipi, palestre comunali e biblioteche.

Entro il 2020 verranno installati altri 50 erogatori circa, in strutture che hanno già fatto domanda rispondendo alla campagna di raccolta adesioni lanciata da Lario Reti Holding l’estate scorsa. Come obiettivo finale, è previsto di raggiungere una presenza omogenea nel territorio di circa 600 punti di distribuzione, parallelamente a una fornitura di oltre 30 mila borracce per gli utenti.

Un'azione di sensibilizzazione, che mette al centro l'acqua come risorsa fondamentale e insostituibile.

Scarica l'abstract gratuito dell'Osservatorio sull'acqua in Italia

Tags: Acqua