<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Convegno sul solare termodinamico in Italia - 7-9 maggio 2014 - Fiera Milano

solarexpo-milano-2014-nonsoloambiente

In occasione di SOLAREXPO- THE INNOVATION CLOUD 2014, presso la Fiera Milano, il 7 maggio si terrà un convegno sul tema del solare termodinamico, promosso da ANEST.

ANEST, Associazione Nazionale Energia Solare Termodinamica, in collaborazione con ESTELA, l’associazione europea del settore, promuove un convegno dal titolo: “Sbloccare il solare termodinamico in Italia per dare competitività alla filiera nazionale sui mercati esteri”.

Il convegno si terrà il 7 maggio 2014 nell’ambito di SOLAREXPO-THE INNOVATION CLOUD 2014, una piattaforma espositiva di livello internazionale dedicata all’integrazione delle tecnologie energetiche low carbon, e una tra le più importanti esposizioni specializzate nel solare a livello mondiale.

Il convegno nasce dalla volontà di mostrare come la filiera italiana del settore termodinamico si stia preparando ad uscire dai confini nazionali e ad affacciarsi ai mercati internazionali.

Vuoi sapere di più sugli ultimi aggiornamenti della normativa sul fotovoltaico?  Scarica gratuitamente l'abstract!

In particolar modo, durante il convegno, si analizzeranno gli scenari internazionali del solare termodinamico e si potranno confrontare le diverse posizioni degli imprenditori e dei manager dell'industria italiana e internazionale del solare termodinamico.

In seguito verranno valutate le condizioni necessarie affinché il solare termodinamico si sviluppi nel contesto nazionale, per poi espandersi e accedere ai mercati esteri.

Ecco quanto ha affermato Gianluigi Angelantoni, Presidente ANEST: “Il settore del solare termodinamico nel nostro paese ha l’eccellenza della ricerca, guidata da Enea, una filiera industriale completa e diffusa sul territorio, una tecnologia capace di produrre elettricità, calore, raffreddamento e possibilità di accumulo e di dispacciamento secondo le necessità della rete.

Per poter esprimere le proprie competenze e potenzialità, il settore ha bisogno che siano rimossi con urgenza gli innumerevoli passaggi previsti degli iter burocratici nazionali e, al contempo, creare condizioni migliori per l’accettazione locale degli impianti, superando posizioni a volte puramente ideologiche e non basate su dati di fatto”.

Luis Crespo, Presidente di ESTELA (European Solar Thermal Electricity Association) ha aggiunto: “La tecnologia solare termodinamica ha avuto uno sviluppo maggiore fuori dall'Europa. Ma l'Italia, così come la Spagna, che ha già realizzato più di 50 impianti per una potenza di oltre 2,3 GW, può avere ancora un ruolo fondamentale nel far crescere e sviluppare il comparto, non solo nel territorio nazionale ma in tutto il mondo. L’appuntamento del 7 maggio sarà uno passaggio fondamentale per avvicinare i policy makers del sud Europa e dell’area ‘sunbelt’ a questa tecnologia”.

Alla fine del convegno avrà luogo una tavola rotonda in cui media, cittadini e industrie potranno confrontarsi e dibattere sui temi legati al solare termodinamico.

A questo link potete vedere l'intervista al dottor Gianluigi Angelantoni, al dottor Luis Crespo e al dottor Giorgio Simbolotti, responsabile strategie e progetti dell'Unità tecnica fonti rinnovabili Enea.

Scarica l'ebook gratuito:  Il futuro del fotovoltaico: sviluppi tecnologici e implicazioni per le aziende

Tags: fotovoltaico