<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Rinnovabili: l’Italia ad un passo dagli obiettivi 2020

italia-rinnovabili-obiettivi-2020-nonsoloambiente

Le Rinnovabili continuano a crescere in Europa e, soprattutto in Italia: il Paese è vicinissimo agli obiettivi 2020. Costante il crollo del carbone.

In Italia il trend di crescita delle Rinnovabili è inarrestabile. L’energia pulita utilizzata nel Paese copre il 34% del totale, con una media europea che non supera il 29%.

L’Italia è, dunque, ai primi posti in Europa soprattutto per il comparto fotovoltaico. Secondo il GSE l’incremento del solare in Italia è legato principalmente a condizioni climatiche favorevoli, che hanno permesso di registrare nel 2018 il record storico nella produzione fotovoltaica (24,4 TWh, +10,3 per cento rispetto al 2016).

Volendo esaminare i risultati, è possibile dire che l’Italia è davvero ad un passo dal raggiungimento degli obiettivi previsti per il 2020. L’unico obiettivo che prevede ancora più impegno è quello di raggiungere quota 10% di consumi green nel settore dei trasporti: ad oggi si attesta intorno al 7,3%.

Vuoi sapere quanto gli italiani sono informati sulle fonti rinnovabili? Clicca qui per scaricare l'abstract della ricerca

I prossimi obiettivi per la crescita delle Rinnovabili aprono, nel nostro Paese, una sfida decennale. L’Italia deve installare 40 gigawatt (GW) di nuovi impianti a fonti rinnovabili entro il 2030, secondo quanto prevede il Piano nazionale integrato energia e clima (PNIEC).

Il nuovo Pniec mette nero su bianco i nuovi obiettivi italiani sul tema decarbonizzazione, efficienza energetica, autoconsumo e generazione distribuita, sicurezza energetica ed elettrificazione dei consumi.

Il testo, attualmente ancora in fase di revisione, segue gli obiettivi generali UE e prevede un tasso di crescita decisamente più ambizioso nel periodo 2030-2050.

Dal 2025 e al 2030 il piano punta molto sulle nuove installazioni di eolico e soprattutto fotovoltaico (2,5 volte l’installato attuale). Da questo deriverebbe un aumento complessivo della potenza da fonti rinnovabili installata del 75%.

Nel giugno 2019 la Commissione europea ha avviato un nuovo piano di aiuti, del valore complessivo di 5,4 miliardi , messo a punto dall'Italia per agevolare l'utilizzo delle fonti rinnovabili per la produzione di energia elettrica.

I fondi sostengono il piano con cui l’Italia, fino al 2021, introduce incentivi per sostenere la produzione di energia elettrica da settori come l'eolico, il fotovoltaico, l'idroelettrico e il biogas. Il via libera dell’UE all’utilizzo del contributo sosterrà l’Italia nel raggiungimento degli obiettivi in materia di utilizzo di fonti rinnovabili.

Scarica l'ebook gratuito!  Strategia Energetica Nazionale, sfide e potenzialità dell'Italia verso il 2030

Tags: rinnovabili