POINTs: Confindustria Cisambiente

ASSOCIAZIONI CATEGORIA - img articolo

Il contributo di oggi è stato fornito da Confindustria Cisambiente

Confindustria Cisambiente ad Ecomondo 2022

Confindustria Cisambiente, l'Associazione di settore che rappresenta la costola verde degli industriali italiani, con oltre 1.100 iscritti, ha partecipato per il sesto anno consecutivo ad Ecomondo, la più importante fiera di settore in Italia. Il tema dominante negli eventi organizzati dall'Associazione è stato quello dell'energia dell'ambiente, declinato nei suoi vari aspetti: dalle prospettive evolutive della produzione dell’idrogeno allo stato dell’arte e la crescita del settore della produzione di biometano passando per l’impegno dell’industria “green”, la circolarità dell’attività manifatturiera, la programmazione nazionale dedicata ai rifiuti e le nuove frontiere della bonifica, innovativa e tradizionale. E’stata tra l’altro anche l’occasione per rendersi protagonisti di una bellissima iniziativa sociale alla presenza di Vannia Gava (Viceministro all’Ambiente e Sicurezza Energetica) promuovendo il progetto “Un albero per il futuro” con delle piante di bosso donate alle scolaresche presenti oltre alle sei piante di ficus con la distribuzione dell’Albero di Falcone, fulcro di un brillante progetto di educazione alla legalità ambientale in collaborazione con i Carabinieri della Biodiversità.

Carlo Lusi (Direttore Commerciale Sumus Italia e Presidente CartAmbiente): “Anche quest'anno Sumus Italia ha partecipato ad Ecomondo e la scelta strategica di rinnovare la fiducia all’Associazione nasce dai brillanti risultati in termini di visibilità e capacità di aggregazione raggiunti durante le passate edizioni e dai servizi di alta gamma messi a disposizione. Essere al fianco di Confindustria Cisambiente si è nuovamente confermata una scelta vincente ed abbiamo partecipato anche ad una serie di incontri e convegni molto interessanti. Le visite di clienti e partner sono state numerose, abbiamo messo in mostra i nostri sacchetti in carta riciclata e l'occasione è stata utile per aumentare la consapevolezza della necessità e possibilità di realizzare raccolte differenziate di qualità partendo da manufatti e prodotti brevettati in materia al 100% riciclata di cui l'Italia ha una grande sovrabbondanza e raccoglie in qualità. Anche quest'anno l'Italia si pone come campione della raccolta differenziata della carta e secondo produttore di carta riciclata proveniente da macero in Europa. Posso lanciare un motto a questo punto: più carta riciclata per tutti!”.

Flavio Raimondo (Amministratore Delegato Haiki + e Vice Presidente Discariche e Impiantistica Innovativa Confindustria Cisambiente): “Il lavoro procede molto bene, vogliamo riscrivere il futuro insieme per creare sistema, per dar vita veramente ad un mondo che dal rifiuto che è una risorsa diventi un’economia circolare che sia un End of Waste e che a ciclo chiuso. C’è tanta voglia di fare, c’è tanto entusiasmo, cerchiamo di metterlo a terra e farlo diventare concreto senza che rimangano parole che si perdono nel vento. Personalmente sono circa 10 anni che ad ogni convegno parlo di burocrazia in Italia: tutto si può fare, l’imprenditoria italiana è forte, attiva e pro attiva, difficile da trovare in Europa essendo a mio avviso la migliore presente sul mercato, però deve essere messa in condizione di fare e per fare le idee vanno realizzate. Vorrei avere ad un vero ciclo chiuso di economia circolare: partire dal rifiuto e farlo diventare prodotto che ritorni all’interno del sistema economico-produttivo”.

Tags: Rubriche, POINTs