Partecipa a "Schemi idrici 4.0: confrontarsi per innovare"

SAVE-THE-DATE-SCHEMI-IDRICI

La mostra-convegno dedicata alla filiera dell'acqua

 

Schemi idrici 4.0: confrontarsi per innovare ha come obiettivo quello di dare un' overview sullo stato dell’arte della normativa vigente e sulle sue possibili evoluzioni a fronte di istanze e necessità derivanti dal mondo pubblico e privato, dell'industria e della ricerca.

Saranno tre i temi principali dei panel tecnici:

1. Movimentazione fluidi e automazione 

modera Maurizio Brancaleoni, Presidente ATI Lombardia

Le reti idriche sono caratterizzate dalla movimentazione dell’acqua all’interno delle tubazioni e dei canali. Le pompe, le valvole e i sistemi di azionamento sono tra i componenti essenziali per la corretta gestione dei processi di estrazione, accumulo e trasporto. L’automazione è stata testimone, in questi ultimi decenni, di enormi cambiamenti che, grazie alle moderne tecniche di sviluppo e di progettazione, hanno visto l’introduzione, negli schemi idrici, di componenti sempre più evoluti e realizzati con tecnologie e materiali all’avanguardia, nel rispetto delle normative e a favore della tutela delle persone, dell’ambiente, degli investimenti e del risparmio energetico. Questa sessione presenta alcuni recenti casi-studio realizzati da fornitori nazionali di elevato spessore.

tube-945487_1280

 

2. Strumentazione e sistemi di controllo 

modera Diego Bertazzo, Presidente AIS  

Gli strumenti e i sistemi di controllo sono, unitamente alle pompe e alle valvole, parte integrante della moderna gestione di qualsiasi processo produttivo, in particolare per quanto riguarda la filiera del ciclo integrale delle acque. Il trasferimento dei parametri fisici e chimici ai sistemi di controllo permette di monitorare in continuo le loro caratteristiche e le prestazioni dei componenti dedicati al servizio della movimentazione, trattamento, raccolta e distribuzione all’utenza. I sistemi di controllo, basati oggi sulle più moderne tecniche digitali e di comunicazione, permettono la gestione, in tempo reale, di enormi quantità di dati, utilizzati per garantire la continuità ottimale del servizio riducendo al minimo i disservizi. Questi sistemi, inoltre, permettono ai gestori di accedere a specifici programmi gestionali che fanno intervenire le squadre di manutenzione in forma predittiva, riducendo al minimo gli interventi invasivi sulla rete. È così possibile controllare ed intervenire correttamente nelle varie fasi, permettendo di migliorare l’efficienza, la qualità e l’economicità dei servizi.

3. Digitalizzazione: trasformazione dell’impianto e delle relazioni con l’utente

modera Alberto Gaiga, Amministratore & Founding Partners Intesys

L’avvento delle moderne tecniche digitali, basate su microprocessori estremamente potenti e di alta capacità, unite all’integrazione con diverse tipologie di reti di comunicazione rendono semplice la trasformazione e l’ammodernamento degli impianti e il loro telecontrollo, in tutte le fasi dei processi. La “cyber-sicurezza”, se correttamente selezionata e utilizzata, è in grado di garantire la totale difesa dei sistemi informatici dall’intrusione o scorretto uso da parte di hacker o ospite non autorizzati. La protezione delle reti, dei computer e dei dati sono oggi una realtà, a tutela degli investimenti e degli utilizzatori.  Con la digitalizzazione e l’utilizzo di strumenti informatici dedicati alla cyber-sicurezza, si possono raggiungere così risultati di eccellenza che favoriscono una crescente e più stretta sinergia con l’utenza finale; quest’ultima avrà così la possibilità, analogamente a quanto avviene con la telelettura dei contatori di distribuzione dell’energia elettrica, di interagire immediatamente e serenamente con il proprio fornitore dei servizi idrici.  

Compila il form affianco e sarai contattato per ricever maggiori informazioni

Digitally generated binary code landscape on black background