<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Online la manifestazione d'interesse per la valutazione della performance di sostenibilità dell’azienda

Certificazione di sostenibilità ambientale

Il 19 ottobre 2020, il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Direzione Generale per la crescita sostenibile e la qualità dello sviluppo, ha pubblicato l’avviso di manifestazione d’interesse per selezionare istituti di credito e finanziari nonché soggetti fornitori di software ESG e di consulenza sulla misurazione e sulla valutazione della performance di sostenibilità dell’azienda che intendono partecipare al Processo di sperimentazione di un sistema di indicatori per la finanza verde. Di seguito una sintesi dei principali punti di interesse.

Obiettivo del programma

Fine primo del programma sperimentale è quello di realizzare un sistema diCertificazione di sostenibilità ambientale” che consenta ad un progetto di essere qualificato green e di misurarne il livello di virtuosità. Ulteriore scopo è, pertanto, quello di aiutare le imprese a valutare l’impatto ambientale dei propri progetti e di consentire agli istituti di credito di selezionare i progetti da finanziare anche e soprattutto in base all’impatto ambientale degli stessi.

Quali sono le imprese che hanno presentato la Rendicontazione non finanziaria?  Scoprilo scaricando l'ebook gratuito!

Chi può partecipare:

L’avviso è rivolto a istituti di credito e finanziari nonché a soggetti fornitori di software ESG e di consulenza sulla misurazione e sulla valutazione della performance di sostenibilità dell’azienda. I soggetti interessati devono individuare un progetto di investimento presentato da una micro, piccola media o grande impresa di cui alla Raccomandazione della Commissione del 6 maggio 2003.

Tempistica e modalità di partecipazione:

I soggetti interessati a partecipare alla sperimentazione in oggetto devono manifestare entro il 6 novembre 2020 il proprio interesse a partecipare inviando una PEC all’indirizzo CRESS@PEC.minambiente.it . Saranno accolte le prime 5 manifestazioni di interesse pervenute in ordine cronologico.

Modalità di funzionamento

Il sistema in oggetto prevede che l’istituto di credito, al fine di valutare la performance ambientale di un progetto da finanziare, si rivolga al Ministero dell’Ambiente per chiedere l’avvio del procedimento. Il Ministero, a sua volta, per il tramite dell’istituto di credito, rilascia all’impresa delle credenziali per poter accedere ad una piattaforma online dove inserire i dati necessari per valutare la sostenibilità ambientale del progetto che intende realizzare.

Nella fase successiva, il Ministero, dopo aver valutato il progetto in base ad alcuni indicatori ad hoc (di cui alla sezione successiva), provvederà a dare comunicazione dell’esito del procedimento sia all’istituto di credito che all’impresa proponente.

Quali sono gli indicatori con cui viene misurata la performance green del progetto?

Gli indicatori in forza dei quali viene valutata la sostenibilità del progetto sono 6 e sono stati costruiti sulla base delle sei aree tematiche di cui alla Financing Sustainable Growth della Commissione Europea.

Essi sono:

  • Potenziale di riscaldamento globale del ciclo di vita;
  • Water footprint aggiustata x ciclo di vita;
  • PM, Nox, Sox, O3;
  • Material circularity index;
  • % uso rinnovabili;
  • Energia per unità di prodotto.

L’insieme degli indicatori prende il nome di “Cruscotto green”. Per ciascun indicatore dovranno essere segnalate determinate informazioni quali il valore dell’indicatore prima dell’investimento e il valore stimato dell’indicatore post investimento.

Quando un progetto è valutato positivamente e, quindi, può essere considerato “green”?

La qualità green del progetto sarà valutata in base al Cruscotto green e verrà fatta una fotografia dell’impresa prima e dopo l’investimento. Se vi è un miglioramento di uno dei sei indicatori senza che questo comporti il peggioramento degli altri, l’investimento è da considerare green dal momento che evidenzia il fatto che l’impresa ha effettivamente avviato un percorso improntato alla sostenibilità.

Scarica l'ebook: Aggiornamenti normativi in Italia in ambito ambientale