MASE: approvato il Piano triennale della ricerca di sistema elettrico

Monitraggio MASE approvato il Piano triennale della ricerca di sistema elettricoImmagine: Unsplash

Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha firmato i decreti per l’approvazione del piano triennale della ricerca di sistema elettrico.

Il Piano, da qui fino al 2024, finanzierà con 195,5 milioni lo studio e la ricerca finalizzate all'introduzione sul mercato di “clean tech” in grado di soddisfare le esigenze di efficientamento e ammodernamento del comparto elettrico nazionale.

Il piano è diviso in due direttrici:

  • Decarbonizzazione (investimenti in ricerca e sviluppo per le energie rinnovabili)
  • Digitalizzazione (applicazione delle tecnologie digitali nel sistema energetico).

Le attività di ricerca e sviluppo che il piano andrà a finanziare si inseriscono negli obiettivi generali del Piano Nazionale Integrato per l'Energia e il Clima (PNIEC) e si integrano nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), congiungendo le esigenze dettate dagli impegni internazionali del Paese sia in materia di transizione energetica che di finanziamento alla ricerca.

Il piano, come riporta l’ENEA, ha lo scopo finale di “ridurre il costo dell'energia elettrica per gli utenti finali” garantendo al contempo affidabilità, sostenibilità e razionalizzazione delle risorse.

Le attività sono svolte attraverso accordi di programma con ENEA, CNR e RSE e con la partecipazione delle più importanti università italiane.

All’interno dei piani sugli stanziamenti del programma, la quota maggiore degli investimenti è dedicata a decarbonizzazione e nuove tecnologie energetiche, con 105,30 milioni; mentre per la digitalizzazione ed evoluzione delle reti sono stati stanziati 90,20 milioni.

Tags: Rubriche, Monitoraggio Legislativo Ambientale