<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

L’impatto inquinante del fine vita dei pannelli fotovoltaici

L’impatto inquinante del fine vita dei pannelli fotovoltaici

Il mancato smaltimento dei prodotti della “rivoluzione green” comporterà danni ambientali ed economici enormi.

L’opzione ecologica per eccellenza rischia di costare cara all’ambiente: i pannelli fotovoltaici andrebbero sostituiti dopo ogni 25 anni ma un mancato riciclo a fine vita potrebbe causare non pochi problemi in termini di rifiuti e inquinamento. A sottolineare questo rischio è stato il professor Matthew Davies, associato presso la facoltà di Scienze dei Materiali della Swansea University. Su The Conversation infatti, Davies stima che entro il 2050 saranno circa 78 miliardi le tonnellate di rifiuti derivate dallo smaltimento di pannelli fotovoltaici: un problema che sarebbe facilmente sormontabile se i materiali impiegati potessero essere estratti e riutilizzati - ma purtroppo al momento il riciclo non sembra essere una soluzione perseguibile.

Vuoi sapere di più sugli ultimi aggiornamenti della normativa sul fotovoltaico?  Scarica gratuitamente l'abstract!

Il problema di fondo è la composizione dei pannelli: si tratta di componenti incollate o saldate tra loro, che rendono inevitabile la rottura e la frammentazione dei materiali nello smaltimento; inoltre, i materiali più interessanti da recuperare sono disseminati in piccole quantità per l'intera scheda elettronica e sono quindi molto problematici da recuperare. 

Un disegno più funzionale, secondo Davis, prevede la possibilità di estrarre i materiali riutilizzabili dai pannelli solari e recuperare circa 15 miliardi di dollari da reinvestire per produrre due miliardi di nuovi pannelli solari. Al beneficio economico, si aggiungerebbe quello ambientale: il 70% delle emissioni di gas serra è infatti connesso all'estrazione, la produzione e l'utilizzo di beni. “Se non smetteremo di estrarre materiali dalla Terra, non riusciremo a fermare i cambiamenti climatici”, mette in guardia Davis.

Nel 2020 sono stati estratti 100 miliardi di tonnellate di diversi materiali, e appena l'8,6% è stato riciclato: è inutile pensare a tecnologie sostenibili, come quelle dei pannelli solari, se poi alla fine della loro vita questi prodotti vengono gettati in discarica – senza contare che, di questo passo, i minerali di base costeranno più di quello che la maggior parte delle persone potrà permettersi.

Scarica l'ebook gratuito:  Il futuro del fotovoltaico: sviluppi tecnologici e implicazioni per le aziende

Tags: Fotovoltaico