<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Le “connessioni sostenibili” al centro del Salone della CSR

Le “connessioni sostenibili” al centro del Salone della CSR

Record di partecipanti e due novità per la decima edizione dell’evento dedicato alla sostenibilità, in programma il 3, 4 e 5 ottobre presso l’Università Bocconi di Milano.

Un titolo scelto per manifestare la volontà dell’evento di continuare a fare rete per trovare soluzioni efficaci a problemi sociali e ambientali complessi. Promosso da Università Bocconi, Sustainability Makers, Fondazione Global Compact Network Italia, ASVIS, Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Fondazione Sodalitas, Unioncamere e Koinètica, il Salone della CSR e dell’innovazione sociale taglia nel 2022 il traguardo dei 10 anni, un compleanno festeggiato con il numero record di partecipanti e diverse novità. 

Le “connessioni sostenibili” è il tema al centro della prossima edizione del Salone della CSR e dell’innovazione sociale, in programma il 3, 4 e 5 ottobre presso l’Università Bocconi di Milano, un titolo scelto per manifestare la volontà dell’evento di continuare a fare rete per trovare soluzioni efficaci a problemi sociali e ambientali complessi. Promosso da Università Bocconi, Sustainability Makers, Fondazione Global Compact Network Italia, ASVIS, Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Fondazione Sodalitas, Unioncamere e Koinètica, il Salone della CSR e dell’innovazione sociale taglia nel 2022 il traguardo dei 10 anni, un compleanno festeggiato con il numero record di partecipanti e diverse novità. 

cta articoli salone CSR

«La decima edizione de Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale è dedicata all’importanza delle connessioni che naturalmente devono essere sempre all’insegna della sostenibilità», spiega Rossella Sobrero, presidente e cofondatore di Koinètica, esperta di comunicazione sociale, CSR e sostenibilità. «Il gruppo promotore e il comitato scientifico hanno voluto puntare sul tema delle “connessione sostenibili” per sottolineare come nel percorso verso lo sviluppo sostenibile sia sempre più urgente migliorare il coordinamento delle strategie e delle azioni dei diversi attori sociali, in una logica che va ben oltre la semplice collaborazione. In un mondo sempre più interconnesso è imprescindibile, infatti, adottare un approccio multistakeholder e multidisciplinare, mettendo insieme le competenze e le risorse di tutti per trovare soluzioni efficaci a problemi spesso molto complessi». Guardando alle difficoltà che l’attuale scenario internazionale e nazionale sta vivendo, prosegue Rossella Sobrero, «è necessario che i diversi attori sociali, in particolare le imprese, trovino le modalità più efficaci per innovare la propria attività in chiave responsabile. Il momento critico che stiamo attraversando ci ricorda l’urgenza di ripensare il modello di sviluppo definendo strategie, azioni, comportamenti capaci di rispondere alle esigenze di un mercato che sta cambiando molto rapidamente. La sostenibilità non è infatti un progetto ma un percorso che richiede un cambiamento continuo a cui tutte le organizzazioni devono partecipare». L’edizione nazionale del Salone rappresenta il completamento del percorso sulle “connessioni sostenibili” compiuto da “Il Giro d’Italia della CSR”. Partito a Roma l’11 febbraio, il tour ha toccato nel corso del 2022 in totale dieci città in tutta Italia coinvolgendo 1500 partecipanti in presenza e online, 135 relatori e 111 organizzazioni, con la volontà di esplorare nuove tendenze, conoscere nuovi progetti e ascoltare la voce dei protagonisti del territorio.

Scarica l'ebook gratuito: Come rendicontare la sostenibilità d'impresa!

Tags: Sostenibilità, CSR & Imprese