<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Google: ecco le mappe che consiglieranno il percorso più sostenibile

Google ecco le mappe che consiglieranno il percorso più sostenibile

Non solo quello più breve o più veloce: su Google Maps ci sarà la possibilità di scegliere il percorso più sostenibile.

Gli spostamenti in auto rappresentano una delle maggiori fonti inquinanti. Secondo l’Agenzia Europea dell’Ambiente, le auto in Europa sono fra i mezzi più inquinanti, responsabili di circa il 60,7% del totale delle emissioni di CO2. Alla luce di questa premessa, Google Maps ha annunciato dei cambiamenti che potrebbero evitare oltre un milione di tonnellate di emissioni di CO2 nell’aria ogni anno. Il colosso della mobilità ha introdotto, a partire da ottobre 2021, il “percorso più sostenibile” negli Stati Uniti. In altre parole, Maps offrirà per impostazione predefinita il percorso che permette di ridurre un quantitativo maggiore di emissioni nell’aria, quando l'ora di arrivo stimata è simile a quella dell'itinerario più veloce.

Vuoi saper di più sul Green deal europeo e sugli obiettivi di  decarbonizzazione 2050? Scarica gratuitamente il nostro ebook!

Come funzionano i percorsi sostenibili

Oltre a mostrare ai conducenti il ​​modo più veloce per raggiungere la destinazione finale, Google Maps mostrerà anche il percorso più sostenibile ed efficiente. Secondo gli studi, guidare sotto i 56 km/h e sopra i 105 km/h genera più emissioni: Google ha affermato che i suoi dati terranno conto, nel consigliare il percorso, anche della tipologia di strada, le pendenze e il traffico, al fine di incentivare il risparmio di carburante. Questa funzionalità è stata implementata grazie all’integrazione con i dati del National Renewable Energy Laboratory del Dipartimento Energia degli Stati Uniti, supportati dall’IA di Google. Secondo l’azienda, i percorsi sostenibili garantirebbero il risparmio di un milione di tonnellate di CO2 nell’aria ogni anno. Ciò equivale a rimuovere 200.000 auto dalle strade. Il percorso più sostenibile verrà visualizzato sull’app dall’utente con una foglia verde accanto e includerà informazioni sulla durata del viaggio e la quantità di carburante che il conducente potrebbe risparmiare. La funzione arriverà in Europa a partire dal 2022.

Le funzionalità per i ciclisti e lo sharing

Oltre ai percorsi sostenibili, Google Maps sta pensando ad altre risorse “green” da mettere a disposizione dei suoi utilizzatori. Tra queste, in 300 città, tra cui Berlino, New York e San Paolo, Google Maps introdurrà una funzione per condividere maggiori informazioni sullo sharing di bici e scooter. Con questa opzione, gli utenti di Google Maps potranno visualizzare le stazioni di sharing più vicine e vedere i veicoli disponibili.

Comunica su Nonsoloambiente.it le iniziative della tua azienda volte a  contrastare i cambiamenti climatici!

Tags: cambiamenti climatici