<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Firmato il decreto per autoconsumo e comunità energetiche

Comunicato Patuanelli decreto attuativo

Il Ministro dello Sviluppo Economico nella giornata di ieri ha firmato il decreto attuativo che definisce la tariffa per la promozione dell’autoconsumo collettivo e la realizzazione delle comunità energetiche.

In particolare, il decreto prevede quanto segue:

  • l’istanza di accesso alla tariffa e la relativa erogazione verranno effettuate con le modalità definite dalla delibera di ARERA n. 318/2020/R/eel del 4 agosto 2020;
  • il valore della tariffa è  pari ad Euro 100 nel caso in cui l’impianto di produzione faccia parte di una configurazione di autoconsumo collettivo e pari ad Euro 110 nel caso in cui l’impianto faccia parte di una comunità energetica;
  • gli impianti che beneficiano del meccanismo dello scambio sul posto e che sono entrati in esercizio nel periodo intercorrente dal 1 marzo 2020 fino a sessanta giorni successivi alla data di entrata in vigore del decreto, possono recedere dalla convezione di scambio sul posto e aderire alle nuove tariffe incentivanti;
  • per gli enti territoriali e locali le tariffe non sono cumulabili né con il meccanismo dello scambio sul posto né con gli incentivi di cui al decreto Fer2; per tutti gli altri soggetti le tariffe sono cumulabili con la detrazione di cui all’articolo 16 bis, comma 1, del DPR 917/1986 () e con il Superbonus del 110%, nei limiti e alle condizioni stabilite dall’articolo 3, comma 3;
  • il GSE pubblicherà, con cadenza semestrale, un bollettino che conterrà informazioni, con distribuzione almeno regionale, quali: la potenza degli impianti e le tecnologie impiegate, la quantità di energia elettrica immessa in rete e condivisa, la quantità di risorse incentivanti erogate.

 Vi terremo aggiornati con le prossime novità.

Scarica l'ebook: Aggiornamenti normativi in Italia in ambito ambientale

Tags: Diritto e Legislazione