<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Fa la cosa giusta, torna in presenza la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili

Fa la cosa giusta, torna in presenza la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili

Tre giorni dedicati alle "buone pratiche" di consumo e di valorizzazione delle eccellenze Made in Italy.

É tornato in presenza l’appuntamento  con Fa' la cosa giusta!, la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, organizzata da Terre di Mezzo Editore, di cui Nonsoloambiente.it ne è stato media partner. Dopo due anni, dal 29 aprile al 1° maggio la storica sede di fieramilanocity ha accolto tutti i visitatori che si sono pre-registrati online all'evento.

La diciottesima edizione ha regalato oltre 250 appuntamenti, tra laboratori, incontri e presentazioni, con una particolare attenzione ai temi della pace e dell’accoglienza ma anche della gentilezza, della cura del pianeta e del prossimo.

Tra le novità di quest’anno la fiera dei “Grandi Cammini”, un nuovo progetto che punta a valorizzare itinerari storici e tematici da percorrere a piedi o in bicicletta alla scoperta della cultura e delle bellezze italiane e internazionali. Una grande opportunità per incontrare tutti gli attori del settore: camminatori, istituzioni, tour operator, guide escursionistiche, appassionati di turismo dolce e avere suggerimenti pratici e consigli tecnici per costruire il proprio viaggio.

Vuoi scoprire di più sulle imprese e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile?  Scarica gratuitamente l'abstract del nostro eBook!

Oltre 500 aziende e realtà sono state ospitate in 10 sezioni tematiche e 5 spazi speciali che ogni anno approfondiscono i diversi aspetti della sostenibilità, nei 32mila m2 di spazio espositivo, 3 aree ristoro dove sostare e gustare un buon piatto realizzato con prodotti che valorizzano le filiere locali e bio e la stagionalità.

A tutto questo si affianca la quinta edizione di SFIDE-La scuola di tutti, il salone dedicato a tutti i protagonisti del mondo della scuola, degli insegnanti, dei dirigenti scolastici, degli studenti e delle famiglie, dal titolo “Resistenti e Creativi. Idee pratiche per una didattica che cambia”. Oltre 50 tra laboratori, dibattiti, incontri gratuiti che danno diritto a crediti formativi per gli insegnanti: dalla didattica creativa e sperimentale alle pratiche inclusive, dall’educazione alla cittadinanza allo student voice. Tutti i dettagli nella scheda dedicata a SFIDE-La scuola di tutti.

Dieci le sezioni tematiche di Fà la cosa giusta!:

  • Turismo Consapevole e Grandi Cammini: proposte di turismo sostenibile e accessibile a tutti, capace di valorizzare anche i territori marginali e lontani dai tradizionali flussi turistici e di rappresentare così un’opportunità economica per le comunità che li abitano
  • Il pianeta dei piccoli: mondo dedicato ai bambini con espositori di abiti realizzati con colori naturali e tessuti certificati, arredi montessoriani, giochi, pannolini lavabili; e ancora, laboratori e incontri legati alla scoperta della bellezza, all’autoproduzione, al riciclo e riutilizzo di materiali di scarto
  • Critical Fashion: creazioni di moda etica e sostenibile, capi di abbigliamento realizzati con materie prime innovative e a basso impatto, progetti di artigianato e sartoria sociale che favoriscono l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate 
  • Cosmesi Naturale e Biologica: prodotti per la bellezza, la cura per il corpo, la persona, la casa e gli animali realizzati con materie prime biologiche, naturali o provenienti dalla filiera del commercio equo
  • Mangia come parli: la più ampia sezione di Fa’ la cosa giusta! con 85 espositori che propongono prodotti provenienti da agricoltura biologica, biodinamica, a Km0 o della filiera del commercio equo e solidale o riconosciuti presidio Slow Food
  • Street Food: pausa sfiziosa con tanti prodotti tipici da tutta Italia, dal panino Batarò dell'Alta Val Tidone al pani ca’ meusa siciliano, dalla focaccia genovese alle polpette al gusto di carbonara e vegetariane
  • Area Vegan: area dedicata al mondo vegano tra abbigliamento, accessori e alimentazione
  • Pace e partecipazione: storica sezione dedicata all’associazionismo e al terzo settore con 40 tra associazioni e cooperative che si occupano di diritti, volontariato e cooperazione; include anche la mostra fotografica Terra Madre, che racconta la sfida della sostenibilità ambientale vista dall'Africa
  • Servizi per la sostenibilità e mobilità: area dedicata a finanza etica, servizi sanitari e assicurativi solidali, tipografie ecologiche, vending, materiali compostabili, app e piattaforme sostenibili, progetti di economia circolare, ma anche biciclette, trasporto pubblico, car sharing, car pooling, veicoli ibridi e elettrici, prodotti editoriali e stampa specializzata
  • Abitare Green: arredamento e complementi d’arredo eco-compatibili o del commercio equo e solidale, energia prodotta da fonti rinnovabili e bioedilizia
  •  

Cinque gli spazi speciali di Fa’ la cosa giusta! 2022:

  • Economia circolare: spazio dedicato ai temi del riuso-riciclo-riutilizzo con 13 espositori, dalla green alla blue economy
  • Fa’ la cosa giusta! Umbria: una selezione di 15 produttori alla scoperta del territorio regionale dell'Umbria
  • La bottega della Luna Park: prodotti dedicati al benessere sessuale e alla ricerca del piacere, con laboratori esperienziali sulla comunicazione tra partner e per entrare in sintonia con il proprio corpo attraverso massaggi e incontri con esperti
  • Salumeria del Design: spazio creativo e culturale ma anche bar gestito da giovani progettisti, grafici e artigiani
  • Territori resistenti: spazio espositivo che racconta l'Italia lontana dalle grandi città, con incontri e degustazioni

Fa’ la cosa giusta! si impegna a ridurre sempre più il proprio impatto ambientale, sperimentando “buone pratiche” all’interno e suggerendo al pubblico piccole azioni che possono aiutare l’ambiente. Fa’ la cosa giusta! plastic-free: i sacchetti usati dagli espositori sono in Mater-Bi grazie a Sarvex, le stoviglie dei punti acqua e ristoro sono stati realizzati da Ecozema srl società benefit. I rifiuti sono stati raccolti e differenziati nelle isole del Riciclo presidiate dai volontari, riconoscibili dalle t-shirt di AltraQ certificate Fairtrade. A Fa’ la cosa giusta! si è bevuta l’acqua distribuita dalla Casa dell’acqua del Gruppo Cap e dai punti acqua Culligan, presenti in entrambi i padiglioni.

Scarica l'ebook gratuito: Come rendicontare la sostenibilità d'impresa!

Tags: Sostenibilità, CSR & Imprese