Energy Observer: la prima barca a vela green che gira il mondo

 energy-observer-nonsoloambiente

Lunga 30,5 metri, larga quasi 13 e dal peso di 28 tonnellate, per i successivi sei anni percorrerà un tour mondiale toccando 50 Paesi con 101 tappe. Stiamo parlando dell'Energy Observer, la prima barca al mondo tutta green che sfrutta le energie rinnovabili.

Sono 140 i pannelli fotovoltaici (forniti dal Gruppo Prysman, leader internazionale nel cablaggio ad alta tecnologia), dislocati su tutta l'imbarcazione che sfruttano l'energia solare, a cui si aggiungono una turbina eolica e una vela di trazione che funge come un sorta di grande kite e che consente di far lavorare i motori come idrogeneratori.

Ecco come naviga Energy Observer, il catamarano più innovativo al mondo che non inquina i mari grazie anche a un sistema di stoccaggio di idrogeno ricavato dall'acqua marina (che viene pompata, desalinizzata e successivamente ricomposta, viene rilasciata nuovamente nel mare).

“Prysmian conferma il suo ruolo con l’obiettivo di sviluppare ogni volta di più prodotti sostenibili. Qui abbiamo la grossissima opportunità di far vedere la tecnologia applicata a una barca green – spiega Marcelo Andrade, responsabile ricerca e sviluppo di Prysmian Group – dove non ci sarà emissione di CO2 e che dimostra che è possibile trasportare persone con il sole, il vento e la generazione di idrogeno”.

Alla guida del timone c'è  Victorien Erussard, fondatore del progetto e capitano, che lo scorso luglio ha lasciato ormeggiata la barca green a Venezia, dove è intervenuto anche l'Assessore all'Ambiente del Comune di Venezia, Massimiliano De Martin: “È un mezzo evoluto, e portatore di tecnologia italiana: motore elettrico e pannelli fotovoltaici sono di produzione nostrana – chiarisce De Martin – Siamo sensibili al problema dell'inquinamento e consci di poter lavorare insieme nella stessa direzione nel rispetto dell'ambiente. Salderemo il nostro debito verso la natura”.

Vuoi conoscere i più recenti progetti corporate di mobilità sostenibile rivolti  ai dipendenti? Scarica l'ebook gratuito!

Questo è solo uno degli esempi di tecnologica a motore che ci sono nel mondo ma che sicuramente vincola un grande messaggio, sia nella sfera tecnologica che ambientale, anche grazie all'impresa che si sono prefissati il comandante e il suo equipaggio: per i successivi sei anni la Energy Observer sarà utilizzata come piattaforma sperimentale per la ricerca su tecnologie green ed affronterà un tour che la porterà ad approdare in 50 Paesi per far visita ai principali porti nel mondo.

Altro esempio green è quello del Dancer bus, realizzato nel 2016 da un'azienda lituana: è stato il primo autobus al mondo ad essere realizzato con materiali riciclati e ad essere alimentato dal vento e dall'illuminazione naturale. Il veicolo, grazie all'azione di quattro motori elettrici posti uno per ruota, si muove per le strade di Kaunas, seconda città lituana dopo Vilnius, e grazie alla struttura trasparente sfrutta anche l'illuminazione naturale per avere maggior energia.

Energy Observer è solo uno dei tanti esempi di come la mobilità sostenibile sia possibile anche per mare. 

Scarica l’ebook gratuito:  Mobilità sostenibile, opportunità e vantaggi per le aziende

 

Tags: mobilità sostenibile