<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Efficienza energetica nelle PA: le Linee guida di Enea

Efficienza energetica nelle PA le Linee guida di Enea

ENEA, l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, ha pubblicato le Linee Guida per le pubbliche amministrazioni interessate a presentare progetti nell'ambito del Programma per la Riqualificazione Energetica degli edifici della PA.

Il risparmio energetico per migliorare efficienza e costi e trarre benefici. In Italia è stato approvato il Programma di efficientamento energetico degli immobili della PA centrale per il 2018 dal Ministero dello Sviluppo economico e il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio.

Il provvedimento si rifà alla Direttiva UE 2018/2002 dell'11 dicembre 2018 che modifica la 2012/27/UE sull'efficienza energetica e al decreto interministeriale del 16 settembre 2016 che definisce le modalità di attuazione del programma di interventi per il miglioramento della prestazione energetica degli immobili della pubblica amministrazione centrale. Il Decreto Efficienza amplia lo stanziamento di risorse del Programma per la riqualificazione energetica degli edifici della Pubblica amministrazione centrale (PREPAC) fino al 2030. Il PREPAC ha l'obiettivo di efficientare almeno il 3% annuo della superficie utile del patrimonio edilizio dello Stato.

Due le maxi misure previste: l’estensione dell’obbligo di risparmio energetico dal primo gennaio 2021 al 31 dicembre 2030 e il raggiungimento degli obiettivi di risparmio energetico tramite regimi obbligatori di efficienza energetica e misure alternative. Una vera e propria opportunità per le Pubbliche amministrazioni interessate a presentare progetti nell'ambito del Programma per la Riqualificazione Energetica degli edifici della PA Centrale (PREPAC). Le Linee Guida e le indicazioni utili, sono state pubblicate e rese disponibili da ENEA.

Quali sono le imprese che hanno presentato la Rendicontazione non finanziaria?  Scoprilo scaricando l'ebook gratuito!

Si tratta dell’art. 16, comma 3 del D.M. del 16 settembre 2016, "Modalità di attuazione del Programma di interventi per il miglioramento della prestazione energetica degli immobili della pubblica amministrazione centrale”. Per coordinare e monitorare lo  stato di avanzamento del programma PREPAC è stata costituita una specifica Cabina di Regia per l’efficienza energetica composta dai Ministeri dello Sviluppo Economico e dell’Ambiente.

Attraverso una task force operativa, L’ENEA ha inoltre costituito ‘PA-Obiettivo efficienza energetica’: si tratta si un sostegno alle PA centrali e locali nella realizzazione di interventi di riqualificazione energetica e di riduzione dei consumi. I primi interventi sono previsti nel Comune di Assisi e per alcuni progetti del MIBACT per la sicurezza sismica e la conservazione del patrimonio culturale.

Con il provvedimento vengono finanziati complessivamente 56 progetti, di cui 10 sono stati valutati come esemplari da ENEA, GSE e Agenzia del Demanio, in quanto in grado di garantire un risparmio energetico superiore al 50% rispetto all'anno precedente, consentendo la riqualificazione di una superficie complessiva di circa 2,7 milioni di metri quadrati. Stanziati per il 2018 circa 97 milioni di euro, che si aggiungono i 172,2 milioni già allocati negli anni precedenti.

Scarica l'ebook: Aggiornamenti normativi in Italia in ambito ambientale

Tags: Diritto e Legislazione