Rifiuti, accordo tra Anci e Conai per sostegno ai Comuni

Rifiuti, accordo tra Anci e Conai per sostegno ai Comuni

Le due associazioni hanno sottoscritto l'Accordo di Programma Quadro che sancisce l'incremento dei corrispettivi economici a sostegno dei Comuni per la raccolta e lo smaltimento di rifiuti da imballaggi.

Di Martina Pugno

Dopo un lungo periodo di trattative e confronti, è stata raggiunta l'intesa tra Anci e Conai per la sottoscrizione dell'Accordo di Programma Quadro che stabilisce l'entità delle cifre da riconoscere ai Comuni convenzionati per i maggiori oneri derivanti dalla raccolta differenziata dai rifiuti di imballaggio, per il quinquennio 2014 - 2019.

L'accordo prevede alcune conferme e diverse novità: tra le prime, la garanzia di ritiro universale fornita su tutto il territorio nazionale dai Consorzi di Filiera, che riguarda i rifiuti di imballaggio conferiti al servizio di raccolta pubblico. Tra le novità, invece, va sottolineato soprattutto il rafforzamento del sostegno economico da parte del Conai alle amministrazioni locali per lo sviluppo della raccolta differenziata, attraverso una maggiore indicizzazione annuale dei corrispettivi.

Qual è l'attuale scenario italiano sulla gestione dei rifiuti? Scopri le iniziative per rendere più efficiente la raccolta

Una serie di allegati tecnici approfondisce i dettagli relativi agli accordi per specifici materiali: per quanto riguarda carta, legno, acciaio, vetro e alluminio sono previsti significativi aumenti dei corrispettivi unitari, che variano a seconda dei casi dal 16% al 17%. Un ulteriore allegato tecnico riguarda gli imballaggi in plastica, per i quali è stato prorogato l'accordo attualmente in vigore, fino al 30/6/2014: questo, spiegano le parti coinvolte, per avere modo di giungere ad una conclusione della trattativa per quanto riguarda le modalità di calcolo dei corrispettivi, sui quali si è già giunti ad un accordo, invece, per quanto riguarda la portata. A partire dal 1 aprile 2014, si farà riferimento a corrispettivi maggiori del 10.6% rispetto a quelli in uso durante l'anno precedente.

In linea con le disposizioni europee e con la necessità di incrementare le percentuali di rifiuti destinati alla raccolta e al riciclo, gli allegati tecnici contengono inoltre alcune specifiche tecniche per il controllo in piattaforma dei materiali conferiti, nonché relativamente ai flussi di tali materiali per garantire maggiore efficienza e trasparenza lungo tutta la filiera.

Scarica l'ebook gratuito: Rifiuti in Italia scenari attuali e prospettive  future!

 

Tags: Rifiuti