Il mese della carta

Marzo sarà il primo mese dedicato alle tematiche del riciclo di carta e cartone. Ma qual è il grado di informazione dei cittadini e quanto è importante il recupero di queste materie?

Per prima cosa c’è da registrare quello che Simona Bonafè, relatrice della Commissione Ambiente del Parlamento Europeo, ha definito “un grande risultato che getta nuove basi per uno sviluppo economico e sociale europeo sostenibile”. Il 27 febbraio, la UE si è pronunciata favorevolmente riguardo gli accordi provvisori sulle direttive che modificano l’attuale ordinamento in tema di rifiuti, tra le quali non manca quella relativa agli imballaggi (quindi carta e cartone).

Gli Stati membri avranno così misure chiare e comuni sul ciclo di vita delle materie prime e sullo smaltimento dei rifiuti e l’Italia potrà migliorare ancora di più in un settore nel quale è leader, subito alle spalle della Germania. La cartaria italiana è un’industria da 7 miliardi di fatturato, capace di immettere altrettanto profitto nelle filiere dell’economia circolare.

Tuttavia, se esiste una pecca in tutto il sistema, questa riguarda la comunicazione e l’idea di un mese dedicato a queste tematiche si è reso quasi necessario.

Vuoi scoprire in che modo i rifiuti tecnologici possono diventare un driver  dell'economia circolare? Scarica l’ebook sui RAEE!

Dati alla mano (reperiti da un sondaggio Ipsos per Comieco, Consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica), anche se l’Italia è un’eccellenza riconosciuta nel campo del riciclo cartaceo, solo 3 italiani su 10 dimostrano una conoscenza adeguata a riguardo.

Secondo Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco, è soprattutto colpa delle cattive notizie che fanno vendere più delle buone e gli oltre 50 eventi che attraverseranno la penisola sembrano la giusta soluzione per istruire i cittadini. Tutte le iniziative culturali, gli appuntamenti educativi e gli incontri informativi sono stati sviluppati in collaborazione con la Federazione della Filiera della carta e della grafica, Assocarta e Assografici e Unirima e il patrocinio del ministero dell'Ambiente.

Moltissimi e vari gli eventi in calendario: a cominciare dal Palacomieco, organizzato da Tempo di Libri, aperto dall’8 al 12 marzo a Milano. Una struttura itinerante, cuore pulsante del progetto, permetterà ai visitatori di imparare le regole del riciclo in maniera interattiva e adatta a tutte le età.

La carta è anche sinonimo di arte e al Galfer (Liceo Scientifico Statale Galileo Ferraris) di Torino sarà protagonista attraverso le creazioni di Angelo Lussiana. Dal 7 marzo, oggettistica di design e opere d’arte contemporanea saranno esposti per sottolineare soprattutto la versatilità del cartone, elemento caro all’artista.

A Lucca, infine, una delle città più virtuose e consapevoli nel riciclo di carta e cartone, sarà organizzato la conferenza “Packaging sostenibile in carta e cartone: l’innovazione motore dell’economia circolare” durante la quale verrà lanciato il Bando Invenzioni che, con un monte premi di 35.000, premierà le innovazioni aziendali per i progetti di packaging più efficienti dal punto di vista sia economico che ambientale.

Scarica l'ebook gratuito: Rapporto RAEE 2017, tutti i dati della raccolta

 

Tags: Economia Circolare