<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Decreto Energia, approvato dal Senato: le novità in arrivo

Decreto Energia, approvato dal Senato le novità in arrivo

Con 207 voti favorevoli e 38 contrari e nessun astenuto, l'assemblea del Senato ha approvato definitivamente il disegno di conversione in legge del DL Energia “Misure urgenti per il contenimento dei costi dell’energia”. La norma prevede lo stanziamento di 8 miliardi di euro, di cui 5,5 per far fronte al caro energia.

Semplificazioni per l’iter di costruzione degli impianti a fonti rinnovabili

Il decreto prevede la semplificazione della procedura per l'installazione di impianti solari fotovoltaici e termici sugli edifici. I lavori di installazione saranno considerati interventi di manutenzione ordinaria e non saranno più necessari permessi, autorizzazioni "o atti amministrativi di assenso"

Scopri di più sulle Energie Rinnovabili  Scarica il nostro approfondimento  gratuito!!

Uffici pubblici: nuove norme per condizionatori e termosifoni

Dal 1° maggio 2022 al 31 marzo 2023 la media pon­derata delle temperature dell’aria negli edifici pubblici non dovrà essere superiore, in inverno, a 19 gradi centigradi, più 2 gradi centigradi di tolleranza, né in­feriore, in estate, a 27 gradi centigradi, meno 2 gradi centigradi di tolleranza.

Credito di imposta per le imprese energivore

Alle imprese a forte consumo di ener­gia elettrica i cui costi per kWh della componente energia elettrica, hanno subìto un incremento del costo per KWh superiore al 30 per cento relativo al medesimo periodo dell’anno 2019 è riconosciuto un contributo straordinario sotto forma di credito di imposta, pari al 20 % delle spese sostenute per la componente energetica acquistata ed effettivamente utilizzata nel secondo trimestre 2022.

Il ruolo di supporto del GSE

La norma prevede inoltre che il Gestore dei servizi energetici (GSE) acquisti con contratti di ritiro e vendita di lunga durata energia dagli impianti rinnovabili, pari ad almeno tre anni, per destinarla con prezzi agevolati in priorità ai clienti industriali energivori, a PMI, ai clienti localizzati in Sicilia e Sardegna.

New call-to-action

Tags: Rubriche, Monitoraggio Legislativo Ambientale