<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Conto termico 2019, online il Catalogo GSE degli apparecchi domestici incentivabili

contotermico

Il GSE ha recentemente pubblicato sul proprio portale il nuovo Catalogo degli apparecchi domestici pre-qualificati per l'ottenimento dei fondi del Conto Termico.

Conto Termico 2019. Il pacchetto di incentivi teso a favorire l'incremento dell'efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili per impianti di piccole dimensioni ha le sue regole e, a partire dal 1° gennaio 2019, presenta alcune novità.

Oltre a un ampliamento delle modalità di accesso e dei soggetti ammessi (sono comprese fra le PA anche le società in house e le cooperative di abitanti), sono infatti previsti nuovi interventi di efficientamento energetico.

Vuoi sapere quali sono le energie rinnovabili utilizzate per produrre energia  in Italia, e quali gli obiettivi per il 2030? Scarica il nostro ebook gratuito!   

Per quel che riguarda le domande di Conto Termico relative a caldaie o stufe a biomasse, ad esempio, sarà necessario allegare la relativa certificazione ambientale, pena la mancata idoneità. È stata inoltre rivista la dimensione degli impianti ammissibili e snellita la procedura di accesso diretto per apparecchi con caratteristiche già approvate e certificate.

Ma quali sono gli apparecchi domestici che danno accesso e diritto agli incentivi del Conto Termico? Per offrire guida e orientamento agli utenti su questo punto, il GSE (Gestore Servizi Energetici, responsabile del fondo incentivi) ha pubblicato sul proprio sito il nuovo Catalogo degli apparecchi domestici pre-qualificati per la produzione di energia termica incentivabile.

Si tratta di un database in continuo aggiornamento - promette il GSE - e sarà dunque  possibile fare richiesta per l'inclusione di ulteriori prodotti nelle successive versioni, secondo le modalità che saranno via via rese note. Uno strumento prezioso, che permette agli interessati di accedere direttamente al meccanismo incentivante tramite una procedura agevolata. Parlando di cifre, il limite massimo per l'erogazione degli incentivi in un'unica rata è di 5.000 euro, mentre i tempi di pagamento sono all'incirca di 2 mesi.

Il Catalogo - scaricabile online a questo link - è suddiviso in più documenti, che corrispondono a diverse classi di apparecchi: le caldaie a condensazione, le pompe di calore, le caldaie a biomassa, il solare termico, gli scalda acqua a pompa di calore, i sistemi ibridi. Non resta che consultarlo in caso di dubbio.

Scarica l'ebook gratuito!  Strategia Energetica Nazionale, sfide e potenzialità dell'Italia verso il 2030

Tags: rinnovabili