<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Giornata Mondiale dell'Ambiente 2014: missione dell'anno, isole da salvare

world environment day - nonsoloambiente

Come ogni anno, il 5 giugno si rinnova l'appuntamento con la Giornata Mondiale dell'Ambiente. Il focus dell'edizione 2014 è la salvaguardia delle piccole isole che rischiano di essere sommerse dal mare per effetto del surriscaldamento globale.

Come ogni anno, il 5 giugno si rinnova l'appuntamento con la Giornata Mondiale dell'Ambiente. Il focus dell'edizione 2014 è la salvaguardia delle piccole isole che rischiano di essere sommerse dal mare per effetto del surriscaldamento globale.

Raise your voice, not the sea level”, “Alza la voce, non il livello del mare”. E' un'esortazione che non ammette indecisioni, quella scelta dal Programma Ambientale delle Nazioni Unite (UNEP) come slogan per l'edizione 2014 della Giornata Mondiale dell'Ambiente: ci ricorda che molte piccole isole, così come altre zone sparse in tutto il pianeta, rischiano di scomparire, inghiottite dal mare per effetto del surriscaldamento globale. Lo scioglimento di ghiacci che si pensavano eterni e l'innalzamento del livello delle acque marine non sono che il risultato di una preoccupante reazione a catena, che fa temere per il destino di atolli e arcipelaghi come Maldive, Kiribati e Tuvalu, prime in ordine di rischio.

In rappresentanza delle isole in pericolo, le Barbados sono il paese ospitante delle celebrazioni ufficiali: qui si è tenuto un primo meeting dei governi insulari e di qui si estende l'invito, rivolto a tutti, a diffondere dei selfie sul tema per sensibilizzare l'opinione pubblica.

Vuoi conoscere le soluzioni innovative trovate dalle aziende per combattere il  cambiamento climatico? Scarica gratuitamente il nostro ebook!

Seguendo la stessa logica, l'ONU è andato oltre, proclamando l'intero 2014 come “Anno internazionale dei piccoli stati insulari in via di sviluppo” (SIDS) e preparando il terreno per la Terza Conferenza Internazionale del prossimo settembre, nel quale verrà affrontata nel dettaglio l'urgente problematica. “Il pianeta Terra è l'isola che noi tutti condividiamo, uniamo le forze per proteggerla”, ha affermato il Segretario Generale Ban Ki-Moon in occasione del lancio ufficiale.

L'appuntamento del 5 giugno è l'occasione ideale per mettere in pratica questo sforzo globale. Istituita nel 1972, la Giornata Mondiale per l'Ambiente ha ormai raggiunto numeri impressionanti in termini di coinvolgimento: l'edizione 2013 ha generato, nel breve periodo fra il 1 e il 10 giugno, la produzione di 26.000 articoli e oltre 20.0000 post, propagatisi a macchia d'olio sui social network più popolari, insieme alle molte campagne video.

Merito di un circolo virtuoso creato da migliaia di azioni volontarie in tutto il pianeta che, anche quest'anno, non mancano. Ecco pochi esempi di eventi che approfittano della ricorrenza per mettere al centro dell'attenzione i temi ambientali più pressanti: il Wwf prosegue l'iniziativa in difesa della Foresta Amazzonica, a Bruxelles la campagna “Green up” offre consigli sul riciclo e sul risparmio energetico, a Torino continua la rassegna cinematografica Cinemambiente, a Roma il Ministero dell'Ambiente istituisce la Prima Giornata Nazionale contro lo Spreco Alimentare in Italia.

Per un elenco completo dei progetti registrati, rimandiamo al sito dell'UNEP, dal quale persino celebri personaggi come Gisele Bündchen, Don Cheadle, Yaya Touré e Ian Somerhalder lanciano un appello: chiedono a tutti noi di aderire alla Giornata, mettendo in pratica eco-idee ed eco-azioni per celebrare l'ambiente.

Comunica su Nonsoloambiente.it le iniziative della tua azienda volte a  contrastare i cambiamenti climatici!

Tags: cambiamenti climatici