<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Cariche&Poltrone #25

cariche e poltrone template 2021

Nella rubrica a cadenza settimanale “Cariche&Poltrone”, informiamo i lettori riguardo a nuovi incarichi in ambito ambientale, di sostenibilità e CSR su scala nazionale ed internazionale. La rubrica viene realizzata su base settimanale, pubblicata nella giornata di venerdì. E’ possibile ottenere la pubblicazione inviando una breve di massimo 1500 battute a redazione@nonsoloambiente.it

Enel Green Power Italia

Luca Rosini è il nuovo Responsabile Geotermia di Enel Green Power Italia
Luca Rossini è stato nominato responsabile Operations & Maintenance geotermia di Enel Green Power Italia. Rossini, classe 1960, è laureato in Ingegneria meccanica presso l’Università di Pisa. È un grande esperto in materia di geotermia: assunto in Enel nel 1989 nella struttura di ingegneria impiantistica geotermica, di cui negli anni è diventato project manager per i nuovi impianti nelle province di Pisa, Siena e Grosseto, ha ricoperto successivamente il ruolo di responsabile delle Officine di Larderello contribuendo per tre anni all’efficienza e all’eccellenza di questa attività. Dal 2006 Rossini si è trasferito all’estero: ha vissuto per circa tre anni in Costa Rica, dove ha ricoperto il ruolo di responsabile di costruzioni impianti geotermici dell’America Latina, seguendo in particolar modo la realizzazione del progetto di Cerro Pabellon, sulle Ande in Cile, un innovativo impianto geotermico da 40 MW costruito a 4.500 metri sul livello delle maree. Rientrato in Italia, ha ricoperto dapprima il ruolo di capo costruzioni globali di Enel Green Power, poi capo del project management globale EGP e dal 2019 capo area execution North America, Centro America, Africa, Asia e Oceania della stessa Enel Green Power. In questi 11 anni, Rossini ha contribuito al consolidamento della presenza di Enel Green Power nel mondo e alla diffusione delle energie rinnovabili a livello globale.

Aiat - Associazione Ingegneri per l’Ambiente e il Territorio

Giuseppe Mancini è il nuovo Presidente di Aiat
Giuseppe Mancini è stato nominato presidente, per il prossimo triennio 2021/2023, di Aiat, l’associazione ingegneri per l’ambiente e il territorio. Giuseppe Mancini è docente del corso di laurea in Chemical Engineering for Industrial Sustainability del Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e informatica dell’Università di Catania. È stato docente nei Master Universitari in “Gestione delle Acque e Tutela dell'Ambiente" e “Gestione Integrata dei Rifiuti Solidi e Bonifica di Siti Contaminati” della Scuola Superiore dell’Università di Catania e docente nel Master di II livello abilitante per le funzioni di medico competente della Facoltà di Medicina dell’Università di Catania. Prima di diventare presidente è stato componente del CD Aiat con Delega per la Sezione Territoriale Sicilia e con Delega ai rapporti con le Università e gli Ordini professionali e coordinatore del Gruppo Rifiuti & Bonifiche. È organizzatore di numerosi convegni sulle tematiche Rifiuti, Acque e Bonifiche con particolare attenzione al territorio siciliano.

Baglio Di Pianetto

Francesco Tiralongo è il nuovo Amministratore Delegato di Baglio di Pianetto
Francesco Tiralongo è stato nominato amministratore delegato di Baglio di Pianetto che, con una tenuta a Santa Cristina Gela, nel palermitano, e una nella Val di Noto, vanta un’estensione di 160 ettari di vigneto, di cui 110 già in produzione, con una produzione annuale di circa 750 mila bottiglie e un fatturato di oltre 3 milioni di euro. Tiralongo esprime la condivisione dei valori alla base della filosofia aziendale: qualità, valorizzazione del territorio, passione, sostenibilità. Francesco Tiralongo, 53 anni, ha alle spalle un’esperienza più che ventennale nel settore vitivinicolo con ruoli di primo piano in diverse realtà enologiche del calibro di Marchesi de’ Frescobaldi, Mionetto, Donnafugata e Cantine Settesoli.

Ascit Servizi Ambientali S.P.A.

Alessio Ciacci è il nuovo Presidente di Ascit Servizi Ambientali S.P.A.
Alessio Ciacci è stato nominato presidente di Ascit Servizi Ambientali S.p.A., società che gestisce per i Comuni soci il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani, dei rifiuti assimilati, della raccolta differenziata, dei rifiuti urbani pericolosi, dei rifiuti primari da imballaggio, della raccolta differenziata domiciliarizzata “Porta a Porta”, dello spazzamento stradale e il loro trasporto presso i centri di smaltimento. Alessio Ciacci attualmente ricopre anche altri ruoli in aziende del settore tra cui in Toscana quello di amministratore unico di Cermec spa, azienda dei comuni di Carrara e Massa, che gestisce impianti di trattamento rifiuti urbani.

Scarica l'ebook gratuito: Come rendicontare la sostenibilità d'impresa!

Tags: CSR & imprese