<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Utilitalia: presentato oggi il nuovo perno di servizi pubblici locali

utilitalia - nonsoloambiente

Nata il primo giugno dalla fusione tra Federutility e Federambiente, Utilitalia viene battezzata ufficialmente a Roma oggi, martedì 16 giugno.

Riunisce ad oggi 577 imprese italiane di acqua, energia e ambiente, con l'ambizione di contribuire, ad oltre un secolo dall'avvio del processo di municipalizzazione, all'ulteriore sviluppo dei servizi pubblici locali a rilevanza economica nel nostro Paese e di rafforzare il sistema di rappresentanza di un comparto industriale strategico per la crescita dei territori.

1903 le municipalizzate, 2015 le utilities. 2020? Il futuro dei servizi pubblici per una crescita sostenibile ed inclusiva del Paese. Prima conferenza Utilitalia, con introduzione del presidente Giovanni Valotti (a capo anche della multiutility A2A) che, insieme al Ministro della Semplificazione e della Pubblica Amministrazione Maria Anna Madia, presenta lo scenario dei servizi pubblici locali e delle societa' partecipate.

Vuoi scoprire di più sulle imprese e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile?  Scarica gratuitamente l'abstract del nostro eBook!

Alla tavola rotonda, moderata dal giornalista Antonio Polito, parteciperanno Franco Bassanini (presidente Cdp), Guido Bortoni (presidente Autorita' Energia), Piero Fassino (presidente ANCI), Yoram Gutgeld (commissario alla revisione della spesa) e Giovanni Pitruzzella (presidente Antitrust), per valutare il futuro prossimo delle imprese locali a oltre un secolo dalla legge Giolitti (1903) che diede vita alle municipalizzate.

Con lo slogan 'nasce Utilitalia, cresce il sistema dei servizi per il Paese´ viene anche presentato alla platea di imprese, istituzioni, associazioni, organizzazioni sindacali e rappresentanti degli enti locali, il nuovo marchio della federazione. Utilitalia è l'Associazione che riunisce i soggetti operanti nei servizi pubblici dell'Acqua, dell'Ambiente, dell'Energia Elettrica e del Gas, rappresentandoli presso le Istituzioni nazionali ed europee. Nasce nel 2015 dalla fusione di Federutility (servizi energetici, idrici e funerari) e di Federambiente (servizi ambientali).

Sono 577 i soggetti associati, tra Società di capitali, Consorzi, Comuni, Aziende speciali ed altri enti, con circa 90.000 addetti complessivi, un valore della produzione pari a 40 miliardi di euro e utili per 604 milioni annui e che forniscono servizi idrici a circa il 76% della popolazione; servizi ambientali a circa il 65%; servizi di distribuzione gas ad oltre il 35%; servizi di energia elettrica a circa il 20%.

Scarica l'ebook gratuito: Come rendicontare la sostenibilità d'impresa!

Tags: CSR & Imprese Sostenibili