<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Progetto Life: l'Europa a caccia di idee sostenibili

life+-europa-innovazione-investimenti-nonsoloambiente

Annunciato il nuovo bando all'interno del programma per il rilancio dell'Europa in chiave sostenibile, attraverso la messa a disposizione di 238.6 milioni di euro a sostegno dei migliori progetti.

Conservazione della natura e della biodiversità, efficienza energetica, governance e informazione ambientale: sono questi i principali campi di battaglia per il Governo Europeo, a caccia di idee sostenibili attraverso il bando 2014 del programma Life+, volto a sostenere i migliori progetti in campo ambientale attraverso contributi economici da erogare nel corso dell'anno.

Per il 2014 sono 238.86 i milioni che verranno stanziati in favore delle proposte, provenienti da tutto il territorio comunitario, in grado di offrire concrete soluzioni e armi vincenti contro le emergenze ambientali in Europa. I progetti che verranno sostenuti dal progetto Life rientreranno in una precisa ottica e linea d'azione, come sottolineato dal commissario Ue all'ambiente Janez Potocnick: “In questo modo si contribuirà a realizzare una crescita sostenibile tramite investimenti in un'economia efficiente nell'impiego delle risorse”.

Quali sono le imprese che hanno presentato la Rendicontazione non finanziaria?  Scoprilo scaricando l'ebook gratuito!

Le proposte selezionate, prosegue il commissario Potocnick, saranno inoltre importanti per rafforzare la strategia comune tra i membri della Ue e definire linee guida efficaci per le amministrazioni a tutti i livelli: “Si consentirà agli Stati membri e alle autorità locali di attuare piani e strategie in ambiti fondamentali quali la natura, i rifiuti, l'aria e l'acqua”: tali, dunque, sono i principali campi d'azione ai quali i progetti selezionati si dovranno rivolgere, per contribuire alla costituzione di un modello di sviluppo sostenibile dal punto di vista ambientale.

Tutte le organizzazioni interessate possono presentare domanda per la partecipazione al progetto Life+ entro il 16 ottobre 2014 per i progetti tradizionali, mentre il limite si estende al 10 ottobre 2014 per i progetti integrati.

I fondi che verranno stanziati nel corso dell'anno sono solo una parte delle risorse destinate a progetti in grado di ripensare lo sviluppo europeo in chiave sostenibile: nel corso degli anni il progetto Life prevede, infatti, l'assegnazione di 2592 milioni di euro, distribuiti su un arco temporale che si estende fino al 2020.

Proprio in quest'ottica di continuità e sinergia, la Commissione Europea invita le organizzazioni che desiderano proporre la propria candidatura al progetto a creare partenariati con le parti interessate e individuando risorse finanziarie complementari, in modo tale da poter dare segno di solidità a lungo termine del progetto e mostrarne le possibilità di coinvolgimento degli attori locali.

Non resta che attendere l'esito del bando per scoprire se, anche questa volta, l'Italia sarà in grado di dare il suo contributo in maniera massiccia, come già è avvenuto a seguito del precedente bando: su 225 progetti finanziati, ben 47 sono stati proposti da organizzazioni italiane.

Scarica l'ebook: Aggiornamenti normativi in Italia in ambito ambientale

Tags: Diritto e Legislazione