<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Biodiversità, il Senato approva il disegno di legge. Martina: patrimonio da valorizzare

c5f6baee01bcaad1c58a783afd54c7cc

Con il via libera da parte del Senato, si avvicina l'approvazione definitiva per la legge sulla biodiversità agraria e alimentare. Il provvedimento prevede una serie di azioni concrete per la tutela delle risorse, l’educazione e la sostenibilità ambientale. Ministro Martina: "biodiversità patrimonio da valorizzare".

Con 211 sì, nessun voto contrario e 4 astenuti, il Senato ha approvato ieri, mercoledì 21 ottobre, il disegno di legge biodiversità . Dopo questo voto positivo, il testo torna alla Camera per l'approvazione definitiva.

Il provvedimento istituisce un Sistema nazionale della biodiversità agraria e alimentare. Quattro gli strumenti operativi previsti dalla legge: l'Anagrafe della biodiversità, dove saranno indicate le risorse genetiche a rischio di estinzione; il Comitato permanente, che garantisce il coordinamento delle azioni tra i diversi livelli di governo; la Rete nazionale, che si occuperà di preservare le risorse genetiche locali; il Portale nazionale, composto da un sistema di banche dati contenenti le risorse genetiche presenti su tutto il territorio italiano.

Quali sono le ultime norme e decreti in campo ambientale? Scoprilo scaricando  l'ebook gratuito!

La legge prevede inoltre  l'avvio di un Piano nazionale sulla biodiversità di interesse agricolo e istituisce un Fondo di tutela per sostenere agricoltori allevatori, che vengono riconosciuti come veri custodi della biodiversità. Il provvedimento promuove le Comunità del cibo e lo sviluppo attorno ai prodotti recuperati, all’interno di un quadro che definisce azioni concrete per la tutela delle risorse, l’educazione e la sostenibilità ambientale. 

Viene anche stabilito che il piano triennale di attività del Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria debba prevedere interventi per la ricerca sulla biodiversità agraria e alimentare, sulle tecniche necessarie per favorirla, tutelarla e svilupparla.

“Abbiamo raggiunto un’altra tappa nel percorso verso una legge che tutela e valorizza in Italia la biodiversità agraria e alimentare. - ha dichaiarato Susanna Cenni, deputata del Partito democratico e prima firmataria del disegno di legge sulla biodiversità -  Questa norma è un impegno serio che il nostro Paese si assume nei confronti di tanti agricoltori che con fatica hanno investito nella ricerca e nel recupero di varietà antiche o a rischio di scomparsa, raccogliendo anche uno dei principali obiettivi di Expo: fermare la perdita di biodiversità e investire su quella ricchezza rappresentata da varietà e razze locali e su quel patrimonio di conoscenze, memoria e pratiche sostenibili”.

"L'Italia possiede un patrimonio unico di biodiversità, che rappresenta un valore non solo da difendere ma anche da valorizzare. - ha commentato il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Maurizio Martina  -  La legge sulla tutela della biodiversità rappresenta un passo fondamentale in questo senso: l'obiettivo è quello di salvaguardare la distintività delle nostre ricchezze naturali, vegetali e animali. Con questo provvedimento, infatti, riconosciamo il ruolo attivo che gli agricoltori svolgono come custodi del paesaggio e della biodiversità, per la conservazione dei nostri territori". 

Scarica l'ebook: Aggiornamenti normativi in Italia in ambito ambientale

Tags: Diritto e Legislazione