AcquaBook: il nuovo progetto per favorire l’uso sostenibile dell’acqua

acquabook-nonsoloambienteI temi della sostenibilità e del risparmio idrico arrivano nelle scuole con AcquaBook, il nuovo progetto che spiega agli studenti della Lombardia come fare un uso consapevole dell’acqua.

La prevenzione e la conoscenza delle tematiche legate alla sostenibilità ambientale fanno parte di un percorso di consapevolezza che dovrebbe iniziare fin dalla giovane età. Avere una “cultura” della sostenibilità, infatti, è l’elemento differenziante per formare adulti sempre più responsabili e capaci di valorizzare la risorsa più importante e preziosa che abbiamo: l’acqua.

Per innescare questo processo virtuoso, gli studenti lombardi usufruiranno di un nuovo percorso didattico, l’AcquaBook. Si tratta di un progetto che vuole educare i giovani studenti a un uso sostenibile dell’acqua, costruito per i ragazzi delle classi terze, quarte e quinte elementari e delle scuole medie.

L'iniziativa è stata presentata a Palazzo Lombardia dall'assessore all'Istruzione, Formazione e Lavoro Melania Rizzoli, che ha illustrato le linee guida progettuali realizzati grazie alla sinergia con le sette aziende pubbliche di Water Alliance - Acque di Lombardia.

"Investire nel futuro per noi gestori del sistema idrico integrato significa creare una vera e propria cultura dell'acqua tra le nuove generazioni, fatta di valori e comportamenti virtuosi" ha dichiarato Alessandro Russo, presidente di Gruppo CAP e portavoce di Water Alliance. "Un progetto innovativo multimediale che Water Alliance regala agli studenti dagli 8 ai 13 anni - ha aggiunto Claudio Bodini, presidente Padania Acque - Attraverso il gioco e la condivisione di saperi, i giovani diventano i cittadini del domani, difensori dell'ambiente e testimoni della ricchezza dell'acqua pura e controllata delle nostre case".

Scopri il business format "Schemi idrici 4.0: confrontarsi per innovare"!

Usufruire della piattaforma multimediale è estremamente semplice per i docenti: questi possono accedere a quattro attività educative diversificate, che uniscono multimedialità ad azione pratica, oltre ad un concorso interscolastico a premi.

Il sistema è assolutamente gratuito: il docente si registra alla piattaforma per accedere a i materiali didattici e può gestire il tutto in autonomia oppure con il supporto degli educatori previsti dal gestore del sistema idrico che presidia il territorio.

AcquaBook è stato progettato proprio per dare ai giovani studenti gli strumenti per conoscere meglio il sistema idrico, conoscere le proprietà e le caratteristiche dell’acqua e adottare uno stile di vita che rispetta pienamente l’ambiente e limita lo spreco di risorse.

Il progetto AcquaBook gode del patrocinio della Regione Lombardia e del sostegno dell’assessore all’Istruzione, formazione e lavoro Melania Rizzoli.

“Il progetto AcquaBook rappresenta certamente un progetto virtuoso di educazione ambientale" ha dichiarato l'assessore Rizzoli. "In questi anni si è troppo spesso affrontato in maniera retorica e ideologica questo tema lasciando poco spazio a percorsi che stimolino la crescita della collettività di una coscienza capace di approcciarsi a questa tematica con basi solide. Per questo motivo, questi moduli formativi dedicati ai giovani rappresentano un'ottima idea che può aiutare alla costruzione di una cittadinanza più matura e consapevole".

Partecipa al business format "Schemi idrici 4.0: confrontarsi per innovare"! 

Tags: Acqua