<img height="1" width="1" style="display:none;" alt="" src="https://dc.ads.linkedin.com/collect/?pid=688850&amp;fmt=gif">

Acqua: semplici istruzioni per l’uso

ciriesco pubblicità progresso - Nonsoloambiente

Quando a fine 2019 si faranno i classici bilancio di fine anno, i Fridays For Future lanciati dalla giovanissima Greta Thunberg avranno sicuramente un posto d’onore. Da marzo migliaia di ragazzi in tutto il mondo hanno preso e chiesto maggiore consapevolezza riguardo il destino del nostro Pianeta.

Le loro manifestazioni si rivolgono a governi, istituzioni e aziende, ma il 2019 può essere l’anno della svolta anche in una dimensione più quotidiana e alla porta di tutti. Soprattutto quando pensiamo ai consumi ai quali, forse, prestiamo meno attenzione: quelli idrici.

L’ONU, nel 2010, ha definito l’accesso all’acqua potabile uno dei diritti fondamentali, un “diritto umano indispensabile per il godimento pieno del diritto alla vita”.

Come riporta il sito #CiRiesco, promosso da Pubblicità Progresso nell’ambito dell’omonima campagna, in Italia il consumo medio pro capite d’acqua potabile al giorno è di 215 litri, comprensivi di usi per cui non serve che l’acqua sia potabile. Ammonta a 6 mila litri l’acqua pro capite usata quotidianamente nel nostro Paese nei consumi, acqua che comprende anche quella importata con i beni di consumo e gli alimenti. Il 50% di questa è contenuta nei prodotti di origine animale. 

Il modo di combattere la scarsità idrica, una crescente minaccia per la produzione alimentare locale e globale, intervenendo a livello domestico, è essere attenti al consumo dell’acqua quando svolgiamo le nostre attività quotidiane. In questo senso, quello di una sostenibilità quotidiana e alla portata di tutti, si muovono le attività di #CiRiesco, dal 2019 sostenuta da Gruppo CAP, principale azienda di gestione del servizio idrico nei territori della Città Metropolitana di Milano, e di alcuni Comuni nelle province di Monza e Brianza, Pavia, Varese, Como.

Insieme, Pubblicità Progresso e Gruppo CAP promuovono consigli pratici e facili da seguire, con alcuni numeri, relativi ai consumi medi del nostro Paese, che possono dare un’idea di quanto siamo ancora purtroppo abituati a sprecare tantissima acqua.

Scopri i risultati dell'indagine sull'acqua rivolta ai consumatori

Nella vita di tutti i giorni ogni italiano consuma in media dai 130 ai 140 litri di acqua potabile al giorno. Di questo 96.5%, ben 35% è destinato all'igiene personale. Basti pensare che da un rubinetto aperto escono 8 litri di acqua al minuto. Lavando i denti spesso lasciamo scorrere inutilmente l’acqua. Facendo attenzione a chiudere il rubinetto quando l’acqua non ci serve può far risparmiare, calcolando mediamente due lavaggi al giorno, circa 480 litri d’acqua al mese.

La stessa attenzione è da mettere nella classica lotta fra doccia e vasca da bagno. La prima può far risparmiare fino a 75% di acqua e richiede mediamente 70-80 litri d’acqua. Installando un riduttore d’acqua si potrebbe poi risparmiare anche di più. È importante ricordarsi di chiudere il rubinetto mentre ci si insapona. Una doccia consuma all’incirca tra 5-12 litri d’acqua al minuto.

Passando agli usi alimentari, per lavare le verdure è consigliato riempire un contenitore, lavare e usare l’acqua corrente solo per il risciacquo. Un buon lavaggio non si fa lasciando scorrere su di esse molta acqua, ma riempiendo una bacinella o un altro contenitore, lasciando in ammollo le verdure. L’acqua utilizzata, inoltre, può poi essere usata per annaffiare le piante di casa.

Altrettanta attenzione va riservata allo smaltimento di acque e liquidi inquinanti nei nostri scarichi. Il pensiero comune è che l’olio di frittura sia biodegradabile ed organico. In realtà, disperso tramite gli scarichi e le fognature domestiche, inquina l’acqua impedendo ai raggi solari di penetrare provocando così un danno all’ambiente. Anche la più piccola quantità di olio di frittura esausto può rendere l’acqua non potabile. Inoltre, la presenza dell’olio esausto nell’acqua può recare gravi danni al funzionamento degli impianti di depurazione e a quelli per il pompaggio.

Questi e molti altri semplici accorgimenti sono consultabili sul sito della campagna #CiRiesco di Pubblicità Progresso.

Francesca Bonfanti, fondazione Pubblicità Progresso.

Scarica l'abstract gratuito dell'Osservatorio sull'acqua in Italia

Tags: Acqua